/ Sport

Sport | 12 ottobre 2020, 08:00

Ligue 1: riparte il campionato… se la “bolla” anti Covid tiene

Tante partite a rischio dopo che molte città sono state poste in zona “scarlatta”. Il Nizza dovrebbe scendere in campo a Saint Etienne, il Monaco alla prova del Montpellier

Tifosi del Nizza (foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

Tifosi del Nizza (foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

La domanda è sempre la solita e diviene, di giorno in giorno, più pressante: “Terrà la bolla?”. Nei prossimi giorni torneranno in Francia, dalle rispettive nazionali, moltissimi atleti impegnati in diverse gare internazionali, il dubbio è se avrà tenuto il sistema di protezione che ha inserito in una “campana di vetro” tutto il sistema “Ligue 1”.

Più che i preparatori atletici e i mister, saranno i tamponi, fra mercoledì e giovedì, a dire in quali condizioni si giocherà la settima giornata, mentre il numero delle città poste in quarantena, dopo essere state inserite in area “scarlatta”, continua a crescere ed a interessare località le cui squadre militano nel campionato di prima serie: Lione, Bordeaux, Lille, Saint Etienne, Parigi, Marsiglia, non c’è che dire, un bel problema.

Come in matematica occorre quindi assumere come “postulato” che nel fine settimana tutto si possa svolgere regolarmente per dare uno sguardo alla settima giornata di campionato.

La classifica generale propone, in testa, una coppia di ferro formata da Lille e Rennes, seguite ad un punto dal sorprendente Lens e a due dal Paris Saint Germain in fase di rimonta a suon di goal.
In coda sembra farsi disperata, partita dopo partita, la situazione del Digione, fermo ad un punto, preceduto, appena un gradino sopra, dal Reims, mentre terzultimo è lo Strasburgo.

Tre squadre “mediterranee” sono appaiate a 10 punti: si tratta di Nizza, Monaco e Montpellier, seguite ad un punto dal Marsiglia ed a due dal Nimes.
La ripresa del torneo sarà importante per definire il futuro delle compagini che puntano ad un posto in Europa, anche perché la concorrenza è forte e i posti disponibili non è molto alto. Così Nizza, Monaco e Marsiglia dovranno cominciare ad esprimersi con maggiore continuità, pena l’allargamento del gap con le squadre di testa.

Anche se, giova tornare su quanto espresso prima, il Covid potrebbe incidere pesantemente sulle prestazioni delle squadre e serbare sorprese ad ogni incontro. Ne è esempio il Paris Saint Germain con le due sconfitte consecutive ad inizio torneo.

Se tutto andrà liscio la settima giornata esordirà, venerdì 16 ottobre, con due incontri che vedono impegnate squadre di alta classifica: s’inizierà con Digione – Rennes e, quindi, con Nimes – Paris Saint Germain.

Sabato 18 ottobre altri die incontri: Reims – Lorient e, soprattutto, Marsiglia – Bordeaux.

Tutte le altre gare sono in programma domenica 19 ottobre, con il Nizza impegnato sul difficile terreno di Saint Etienne e il Monaco che riceverà il Montpellier. Interessante lo scontro serale tra Lille e Lens, preceduto da Strasburgo – Lione, Angers – Metz e Nantes – Brest.

Ma prima del fischio d’inizio dell’arbitro occorrerà attendere il via libera dei prefetti e, in alcuni casi, l’ok non è affatto scontato.   

Per la classifica generale clicca qui  

Per il calendario della settima giornata clicca qui

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium