Eventi - 18 ottobre 2020, 10:00

L’effetto Domino, l’arte a confronto con la realtà contingente (Foto)

La mostra aperta fino al 5 dicembre al 109, Pôle de cultures contemporaines, pensata prima della pandemia, assume un nuovo e più stringente risultato

Pauline BRUN, GNA GNA GNA (Live) 2018, performance, 15 min Conception et performance Pauline Brun, Création sonore Diane Blondeau, Dramaturgie Valerie Castan © Yann Cousy-Morchio

Pauline BRUN, GNA GNA GNA (Live) 2018, performance, 15 min Conception et performance Pauline Brun, Création sonore Diane Blondeau, Dramaturgie Valerie Castan © Yann Cousy-Morchio

Nell'ambito della Biennale Internazionale Manifesta 13 - Les Parallèles du Sud, lo spazio La Station propone, fino al 5 dicembre 2020, una mostra legata alla jeune création nella Grande Halle del 109 – Pôle de cultures contemporaines di Nizza.

Quattro artisti hanno scelto altri quattro artisti, che ne hanno scelti altri quattro un totale di dodici artisti con la prescrizione di allontanarsi dal loro territorio per finire il più lontano possibile, come Bernard Heidsieck aveva così ben formulato nel suo poema, Vaduz, nel 1974.

E’ stata così creata una scenografia unica, affidata all'architetto Marc Barani, con gli artisti chiamati a realizzare un immenso gioco di domino chiamato ad esaltare le capacità di dialogo di ciascuno e di tutti.

Pensata pochi mesi prima della crisi sanitaria, questa mostra, che si basa su un sistema di reazione a catena e che costringe le opere a porsi a contatto fisicamente fra loro, assume un nuovo significato. L'Effetto Domino è un richiamo all'intelligenza collettiva e ai vincoli di prossimità.

Gli artisti
Pauline Brun, Paul Harrison & John Wood, Des Hughes, Karim Ghelloussi, Mounir Gouri, Anna López Luna, Thierry Lagalla, Werner Reiterer, Claudia Larcher, Claire Dantzer, Jaša e Mark Požlep.

I creatori
Bertrand Baraudou (fondateur de la galerie Espace A Vendre)
Eric Mangion (directeur du Centre d’art de la Villa Arson et critique d’art)
Christine Parasote (chargée de production et éditrice)
Cédric Teisseire (artiste et fondateur de La Station).

Le 109 – Pôle de cultures contemporaines si trova a Nizza sulla Route de Turin 89.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

SU