/ Altre notizie

Altre notizie | 30 ottobre 2020, 10:00

Ventimiglia: scattato il lock down 'light' in Francia ed ecco le prime lunghe code a Ponte San Ludovico

E' invece scorrevole e senza code Ponte San Luigi. Ecco le autocertificazioni scaricabili

Ventimiglia: scattato il lock down 'light' in Francia ed ecco le prime lunghe code a Ponte San Ludovico

Primo giorno di lock down in Francia che, seppur in versione ‘light’ sta creando non pochi problemi ai lavoratori frontalieri che stanno cercando da questa mattina presto di raggiungere i propri luoghi di impiego, in Costa Azzurra ma soprattutto nel Principato di Monaco.

Lunghe code si stanno verificando al confine di Ponte San Ludovico mentre, secondo quanto riferito da alcuni pendolari, la situazione è assolutamente tranquilla al valico di San Luigi dove, addirittura, non ci sarebbero nemmeno controlli da parte della gendarmeria francese.

Come si può vedere dalla foto e dal video inviatoci da un frontaliere, poco dopo le 6 la coda sull’Aurelia ‘bassa’, arrivava ben oltre le ultime gallerie tra il bivio di Latte e il confine, con gravi disagi per chi deve raggiungere il luogo di lavoro.

Altri testimoni hanno confermato che, invece, chi ha deciso di andare in scooter ha avuto meno problemi, ovviamente, evitando le code: “I gendarmi francesi sono stati un po’ restii a farci passare – hanno detto – perché non avevamo ancora il documento dell’azienda per cui lavoriamo regolarmente timbrato e firmato ma, alla fine ci hanno fatto passare grazie all’autocertificazione”.

Una prima giornata quindi difficile per i frontalieri, che tornano alle prime giornate da incubo, quelle di giugno quando, dopo lo stop forzato per il primo lock down, sono tornati al lavoro ma con il problema delle autocertificazioni. La documentazione è scaricabile dai siti governativi transalpini e, per chi non la trovasse, è sotto l’articolo.

Intanto i sindacati dei frontalieri stanno lavorando per cercare di capire il da farsi e non è da escludere che possa essere tirato in ballo anche il nostro Ministero del Lavoro, come è stato fatto proprio a giugno quando si sono verificati i primi problemi. Ovviamente ci si augura che, nel corso della giornata la situazione possa migliorare.

Files:
 Attestation de deplacement derogatoire (35 kB)
 Justificatif de deplacement professionnel 1  (21 kB)

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium