/ Business

Business | 06 novembre 2020, 07:00

Monaco Convention Bureau sta per aggiornare la sua offerta nell'industria convegnistica

In corso lo studio di grandi novità per adattare la meeting industry monegasca alle nuove esigenze

Monaco Convention Bureau sta per aggiornare la sua offerta nell'industria convegnistica

Il rialzo dei nuovi casi positivi al Coronavirus praticamente in tutto il mondo, con numeri fortemente preoccupanti nella vicina Italia e Francia, sta mettendo ancor più pressione sul tessuto economico che deve pensare rapidamente a reinventarsi. Deve tentare in ogni modo di conservare al meglio delle proprie capacità la possibilità di business residua.

Un pessimo anno per il settore turismo leisure e business, automotive, l’industria pesante, la manifattura di lusso come scarpe e gioielli preziosi, ma anche abiti griffati e preservativi per proteggersi dalle malattie veneree per la drastica diminuzione delle occasioni di incontro personale. Di contraltare la richiesta di Webcam, console di gioco e attrezzature per l’allenamento in casa anche nelle strutture alberghiere e nelle case vacanza.

È ciò che sta portando la Regione Provence Alpes Côte d’Azur ad attuare una massiccia campagna promozionale per il turismo invernale. Anche il Monaco Convention Bureau non resta a guardare inerme il declino del comparto turistico e ricettivo, impegnandosi nella progettazione di nuove politiche turistiche più adeguate a soddisfare il cambiamento dei bisogni dei clienti.

Il Monaco Convention Bureau è un servizio del Dipartimento del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco. Composto da un team di professionisti, la sua missione è promuovere il Principato di Monaco presso tutti gli organizzatori di gruppi di imprese. La mission del MICE è quella di gestire i grandi progetti di convention, congressi o fiere in qualità di coordinatore unico con gli attori economici per preparare tutto il necessario allo svolgimento degli eventi e per guidare alla scoperta del territorio.

Con la fine della pandemia, si spera vicina, molti esperti prevedono che i viaggi domestici si riprenderanno prima con il cambiamento dei comportamenti dei viaggiatori, come indossare la maschera e pratiche igieniche. A lungo raggio, il viaggio verrà rimodellato per fornire maggiore protezione ai viaggiatori e prepararci ulteriormente per eventi imprevisti. Uno dei primi cambiamenti riguarderà l'uso di jet privati ​​stanno registrando un livello eccezionalmente alto di prenotazioni con il 90% dei voli disponibili prenotati a giugno 2020, in buona parte per viaggi d'affari.

Il cambiamento dovrà concentrarsi sul capitale umano e intellettuale, sull’ottimizzazione dei trasporti e degli spazi, e sul maggiore utilizzo delle tecnologie digitali. Il Monaco Convention Bureau lavora per rassicurare i clienti, fornire loro risposte adeguate e garantire la flessibilità. Il nuovo piano strategico del MICE del Principato di Monaco sarà pronto per fine anno.

La Direzione del Turismo e dei Congressi porrà al centro il Grimaldi Forum, centro congressi futuristico e all’avanguardia, sede anche di numerosi festival ed eventi culturali. Con i suoi circa 35.000 mq di superficie innanzi al mare, ingegnosamente suddivisi in 3 auditorium da 400 a 1.800 posti, 10.000 mq di spazio espositivo, 22 sale riunioni e 2 spazi ristorazione che offrono una gamma di soluzioni molto ampia.


Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium