Sport - 15 novembre 2020, 13:10

Formula 1. Gara d'altri tempi in Turchia, a Leclerc non riesce il colpaccio. Il monegasco perde il podio nelle ultime curve

Per Hamilton vittoria e settimo titolo mondiale. La sfida all'ultimo giro tra Perez, il monegasco e Vettel esclude dal podio proprio Leclerc, che da terzo aveva cercato in tutti i modi di scalare un gradino. Nel complesso molto bene la Ferrari oggi

Foto Ferrari

Foto Ferrari

È stato un Gran Premio d'altri tempi quello vissuto sul tracciato bagnato e scivoloso di Istanbul, in Turchia. Tanti protagonisti, ma alla fine a trionfare è sempre Lewis Hamilton, che raggiunge Michael Schumacher nell'ultimo numero che gli mancava, quello più prestigioso, del settimo titolo mondiale.

Ma è stata una gara rocambolesca anche per la Ferrari, chiamata a dimostrare che la debacle in Q2 di ieri era solo un episodio isolato. Così è stato, una gara maiuscola sia per Sebastian Vettel ma anche per il monegasco Charles Leclerc, partiti dalla sesta fila e arrivati a ridosso del podio. Fino all'ultimo giro, quando in uno spettacolare pacchetto di mischia Leclerc supera la Racing Point di Perez che era secondo ma sbaglia nella curve finali lasciando strada alla rosa e a Vettel che sale sul podio a discapito proprio del monegasco.

Ma per quanto sia stata ottima la corsa di Charles, in alcuni momenti a infilare serie di giri veloci e in altri a dover gestire il podio perso per aver provato giustamente a portare a casa un bottino più grosso, oggi Vettel meritava qualcosa di più del monegasco, e così è andata: gran partenza per il tedesco, tante battaglie con Verstappen e Hamilton tra gli altri, ma soprattutto nessun errore, in una corsa a ostacoli dove si faceva parecchio fatica a stare in pista per il mix asfalto nuovo, viscido e bagnato dalla pioggia.

Grossa delusione al termine per Leclerc, che sfiora il colpaccio al termine di una prestazione comunque ottima. Viste le condizioni di oggi i valori oggettivi delle vetture sono stati lasciati da parte, ma per Ferrari un terzo e quarto posto fanno sicuramente morale e punti pesanti per la classifica costruttori. 

Federico Bruzzese

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU