/ Sport

Sport | 06 dicembre 2020, 19:49

Formula 1. Charles, cosa combini? Brutto errore di Leclerc al primo giro del GP del Sakhir, dove vince Perez dopo una gara folle

La prima volta del messicano e della Racing Point. Un errore in frenata del monegasco mette fuori gara lui e la Red Bull di Verstappen. La Mercedes si butta via con un doppio errore ai box

Foto Ferrari

Foto Ferrari

Troppa carica agonistica, a volte, fa male. E lo ha imparato una volta di più oggi a sue spese Charles Leclerc, con un errore fatale per lui e Verstappen fuori scena dopo sole tre curve nel GP del Sakhir sul tracciato inedito in Bahrain (sanzionato dalla direzione corsa, dato che il monegasco ad Abu Dhabi sarà penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza).

L'occasione era davvero di quelle invitanti: l'assenza di Hamilton, un tracciato corto sul giro secco in meno di un minuto, tante variabili a poter condizionare l'andamento della corsa. Ma la variabile più pesante l'ha messa il monegasco, calcolando male la frenata nella lotta con la Red Bull dell'olandese e la Racing Point di Perez andando a colpire la rosa e condizionando verso la ghiaia la triettoria di Verstappen che trova le barriere mentre Leclerc si imbatte nella conseguente rottura della sospensione anteriore sinistra. Tanti saluti e arrivederci ad Abu Dhabi.

È comunque successo di tutto anche senza i protagonisti annunciati. Ultima parte di gara scintillante con un pasticcio colossale al box Mercedes che sotto Safety Car inverte le gomme ai due piloti, montando a Russell quelle di Bottas e viceversa, e dopo Safety Car l'inglese che stava compiendo una rimonta epica viene richiamato di nuovo per una sospetta foratura. 

E cosi, mentre Bottas si sgonfia nella notte del Bahrain come un palloncino su un cactus, e Russell riesce comunque a conquistare i suoi primi punti in carriera nonostante una gara assurda, la lotteria di Sakhir premia la Racing Point di Sergio Perez, che risorge dopo il botto con Leclerc e trova la prima vittoria in Formula 1 proprio dopo aver annunciato il suo anno sabbatico per il 2021, uscente dal team per lasciar spazio a Sebastian Vettel. Seconda la Renault di Ocon al primo podio in F1, e terza l'altra rosa di Stroll. 

Proprio con Vettel si chiude la cronaca di questa pazza giornata: mai in partita, fuori dai punti, a confermare che anche Leclerc avrebbe sofferto e non poco con questa Ferrari che sta per arrivare all'ultima tappa della via crucis che è stato il mondiale 2020. Ciò non giustifica però un errore che per il monegasco, quando un giorno tornerà a giocarsi qualcosa di importante, non sarà ammissibile. Ma sbagliando si impara, dicevano i saggi. 

Federico Bruzzese

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium