/ Altre notizie

Altre notizie | 08 gennaio 2021, 12:20

Il Covid “dilaga” nel Principato di Monaco: la causa sono le aperture dei locali?

In Francia ed in Italia, al contrario, le restrizioni anti Covid sono presenti e i locali la sera non aprono con le chiusure che hanno coinvolto anche le feste di fine anno

Il Covid “dilaga” nel Principato di Monaco: la causa sono le aperture dei locali?

Sono 101, negli ultimi tre giorni, i nuovi casi di Covid-19 nel Principato di Monaco. Un innalzamento dei numeri che non si è mai visto, nemmeno nel periodo più buio della pandemia, a marzo e aprile. Un caso che salta ovviamente agli occhi, anche in funzione del fatto che a Montecarlo non è stato attuato, durante gli ultimi mesi, un vero e proprio piano di ‘chiusure’ di locali, anzi. In pratica tutti i bar e ristoranti sono aperti e anche i Casinò non chiudono, se non la sera per il coprifuoco.

In Italia e in Francia, al contrario, le restrizioni anti Covid sono presenti e i locali la sera non aprono con le chiusure che hanno coinvolto anche le feste di fine anno. Anche se, ovviamente, non c’è nulla di certo, la correlazione tra mancate chiusure e deciso innalzamento dei contagi potrebbe esserci. Tenuto conto che, fino a qualche giorno fa i nuovi positivi del Principato erano tra i 3 e i 6/7 al giorno.

Martedì scorso si sono registrati 26 nuovi casi, mentre mercoledì sono stati 30. Ieri il picco massimo con 41, anche se la metà di questi riguardano il ‘cluster’ di un grosso supermercato, che ha visto i due terzi dei dipendenti risultati positivi. Una situazione che, quindi, sarà da monitorare con attenzione da parte della sanità monegasca e, siamo certi, anche da parte del Principe Alberto che segue con attenzione quanto sta accadendo.

Il sovrano, tra l’altro, l’ha analizzata in una intervista concessa al quotidiano Nice Matin, nella quale ha anche trattato con severità quanto accaduto negli Stati Uniti e contro il Presidente Donald Trump. Il Principe ha confermato che il virus sta circolando più velocemente negli ultimi giorni ed è preoccupato anche per l’aumento dei pazienti ricoverati in ospedale e in terapia intensiva.

Alberto di Monaco ha anche smentito la possibile presenza di una ‘variante inglese’, esprimendo il timore che possa però arrivare in futuro. Ha anche confermato che un nuovo lockdown non è da escludere, anche se lo considera l’estrema ratio. Infine, sulle accuse ricevute dalla Francia per l’apertura dei ristoranti, il Principe Alberto ha confermato di averne parlato con il Sindaco di Nizza, Estrosi, e con il Presidente Macron.

Secondo alcuni, infatti, i flussi di persone tra il Principato e le Alpi Marittime avrebbe portato ad un aumento della contaminazione ed il Principe ha sottolineato come ci sia stato un aumento dei casi con l'afflusso di visitatori durante le vacanze, ma anche che le forze dell’ordine sono intervenute sanzionando i proprietari di ristoranti che non seguono le regole.


Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium