/ Altre notizie

Altre notizie | 08 gennaio 2021, 18:00

Li chiamano “vaccinodromi”, a Nizza saranno tre

L’obiettivo è, la prossima settimana, di vaccinare 5 mila persone e poi di giungere, a regime, a 50 mila ogni sette giorni

Li chiamano “vaccinodromi”, a Nizza saranno tre

Per l’occasione è stato coniato un nuovo nome “vaccinodrome”.
Non si sa cosa ne pensi l’Académie française, istituzione fondata nel 1635 sotto re Luigi XIII dal cardinale Richelieu con lo scopo di “vegliare” sul corretto uso della lingua francese e sempre pronta a fustigare le “fughe in avanti.

In ogni caso a Nizza nasceranno tre “vaccinodromi” dove si potrà recare la popolazione autosufficiente, rispettando il proprio turno, per essere vaccinata contro il Covid.

L’obiettivo è, la prossima settimana, di vaccinare 5 mila persone e poi di giungere, a regime, a 50 mila ogni sette giorni.
La popolazione da tempo è stata invitata a registrarsi su una piattaforma della Métropole proprio per dichiarare la propria volontà di essere vaccinata.

Successivamente a tale disponibilità è stato inviato, con mail o sms, un codice di conferma e l’interessato verrà informato quando sarà giunto il suo turno.
Quando le vaccinazioni saranno a regime ne saranno somministrate, mediamente, 7 mila ogni giorno.

I tre “vaccinodrome” troveranno posto alla Foire de Nice, al jardin Albert Ier sulla Promenade e al Palais Nikaïa.

Al momento vengono vaccinate alcune categorie prioritarie: medici, personale di assistenza e cura con età superiore ai 50 anni e pompieri, poi, entro fine gennaio, toccherà alle persone di età superiore ai 75 anni.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium