/ Altre notizie

Altre notizie | 13 gennaio 2021, 08:00

Evasione fiscale a Nizza, una condanna esemplare

Un panettiere accusato di aver sottratto al fisco poco meno di 2 milioni di euro condannato a contare 2 anni in carcere, oltre a tre sospesi ed a pagare una forte multa. Confiscati anche un appartamento ed un anello

Il Palazzo di Giustizia di Nizza in una foto di Ghjuvan Pasquale

Il Palazzo di Giustizia di Nizza in una foto di Ghjuvan Pasquale

Una storia “giudiziaria” che merita di essere raccontata, se non altro per marcare le differenze fra Stato e Stato.

Un panettiere nizzardo, titolare di 6 panetterie nelle Alpi Marittime, aveva trovato il sistema per rendere un po’ più intelligenti e un po’ meno “sinceri” i registratori di cassa.
Un sistema, insomma, per guadagnare senza pagare le tasse.

La sua attività era fiorente, panetterie a Nizza, Saint-Jeannet, Antibes e La Turbie, un notevole giro di affari.
Fino a quando è finito sotto la lente del fisco e, di riflesso, quella giudiziaria: l’accusa è quella di aver occultato alle imposte circa 100mila euro, ogni mese, di guadagno, sicuramente una bella cifra che avrebbe sfiorato, in totale, 2 milioni di euro.
Infine il processo a Nizza e la condanna.

Il panettiere è stato condannato a 5 anni di carcere (dei quali tre sospesi, ma due da scontare), a 100mila euro di multa ed a 10 anni di interdizione dalla gestione di attività commerciali.
Il tribunale si è dimostrato più “mite” rispetto all’accusa che aveva chiesto che la multa fosse di 350mila euro e che gli venisse confiscata anche una villa. Si vedrà confiscato, invece, “solo” un appartamento a Villeneuve Loubet oltre ad un anello.

Condanna anche per un suo socio che dovrà scontare 3 anni di carcere (due sospesi) e pagare una multa di 50mila euro.
Altre persone, componenti della famiglia del panettiere, sono pure state condannate e interdette dalla gestione di un’impresa.
Forse è il caso di meditare…



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium