/ Altre notizie

Altre notizie | 15 gennaio 2021, 16:00

Si allungano i tempi di riapertura della ferrovia della Val Roya: a Fontàn si lavora ma scivola la montagna

Milano, gli studenti si autofinanziano i tamponi e occupano la scuola       IN BREVE venerdì 15 gennaio Diano Marina: 1755 ore di pattugliamento della polizia municipale in contrasto alla diffusione del coronavirus nel 2020 Diano Marina: 1755 ore di pattugliamento della polizia municipale in contrasto alla diffusione del coronavirus nel 2020 (h. 15:55) Imperia: panico per un incendio in un appartamento di via Diano Calderina (foto e video) Imperia: panico per un incendio in un appartamento di via Diano Calderina (foto e video) (h. 12:57) Principato di Monaco: dimesso questa mattina dall'ospedale il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi Principato di Monaco: dimesso questa mattina dall'ospedale il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi (h. 12:11) Vallecrosia: aveva messo una 'cimice' nella macchina del compagno che la tradiva, 50enne condannata Vallecrosia: aveva messo una 'cimice' nella macchina del compagno che la tradiva, 50enne condannata (h. 10:06) Ventimiglia: sequestrati dalla Finanza oltre 7.000 articoli natalizi pericolosi ad un negozio gestito da cinesi Ventimiglia: sequestrati dalla Finanza oltre 7.000 articoli natalizi pericolosi ad un negozio gestito da cinesi (h. 09:50) Dalla Francia: coprifuoco e controlli alle frontiere, le nuove misure annunciate ieri sera dal Primo Ministro Jean Castex Dalla Francia: coprifuoco e controlli alle frontiere, le nuove misure annunciate ieri sera dal Primo Ministro Jean Castex (h. 07:44) Piazza Doria a Imperia #ioapro, parla la referente di Imperia del movimento imprese italiane: "Il mio bar aperto dopo le 18, ci sentiamo abbandonati da governo e categorie" (h. 07:11) giovedì 14 gennaio L'ingresso dell'ospedale 'Principessa Grace' (Foto Tonino Bonomo) Dal Principato di Monaco: Berlusconi rassicura sulle sue condizioni di salute e pensa alla politica dell'Italia (h. 18:27) L'incendio di mercoledì notte in via Nervia Ventimiglia: cerca rifugio in una serra abbandonata e le dà fuoco per errore, 60enne tunisino sarà espulso (h. 17:34) Le immagini dal luogo dell'incidente Sanremo: scontro auto-scooter in corso Orazio Raimondo, un ferito (Foto) (h. 17:14) Leggi le ultime di: Cronaca         CHE TEMPO FA               RUBRICHE IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA FESTIVAL DI SANREMO APPUNTI DI LIBERESO RISTORANTI PONENTE & COSTA AZZURRA GOURMET CLUB TENCO FASHION CINEMA METEO L'OROSCOPO DI CORINNE 4Zampe CANI 4Zampe GATTI 4Zampe ADOTTATI 4Zampe PERSI E TROVATI ISTITUTO COMPRENSIVO SANREMO CENTRO LEVANTE UNITRE SANREMO COLDIRETTI INFORMA SR INKIESTE IN&OUT INFERMIERE E SALUTE DICA 33 CONFARTIGIANATO INFORMA #SHOPPINGEXPERIENCE PILLOLE DI INFORMATICA AZIENDALE FELICI E VELOCI #OVUNQUE DIFFERENZIATA ISTRUZIONI PER L'USO 2 CIAPETTI CON FEDERICO TRA STORIA E RICORDI TARGET PRONTO CONDOMINIO GALLERY MULTIMEDIA CERCA NEL WEB   Google ACCADEVA UN ANNO FA Ospedaletti: rinviata al 17 marzo l'approvazione dell'accordo per Baiaverde, ma c'è fiducia per il futuro dell'approdo Attualità Ospedaletti: rinviata al 17 marzo l'approvazione dell'accordo per Baiaverde, ma c'è fiducia per il futuro dell'approdo Le immagini dal Casinò di Sanremo Eventi Marino Bartoletti porta il suo Almanacco del Festival al Teatro del Casinò di Sanremo, dove tutto ha avuto inizio il 29 gennaio del 1951 (Video) Comuni del comprensorio Intemelio uniti per l’ordinanza anti-slot: c’è l’accordo politico, ora la parola passa ai tecnici Politica Comuni del comprensorio Intemelio uniti per l’ordinanza anti-slot: c’è l’accordo politico, ora la parola passa ai tecnici Leggi tutte le notizie CRONACA | 15 gennaio 2021, 15:34 Si allungano i tempi di riapertura della ferrovia della Val Roya: a Fontàn si lavora ma scivola la montagna CondividiFacebookTwitterPrintWhatsAppEmail Nel novembre scorso la Sncf aveva annunciato il ritorno del treno tra Nizza e Tenda per 18 gennaio e, quindi, si sarebbe potuto pensare ad una riapertura anche della linea che unisce Ventimiglia e Cuneo ma, vista la situazione di Fontàn, ora i tempi si allungano decisamente.

Si allungano i tempi di riapertura della ferrovia della Val Roya: a Fontàn si lavora ma scivola la montagna

Slitta ulteriormente la possibile riapertura della linea ferroviaria della Val Roya. Una nuova tegola, quindi, sul trasporto di una valle martoriata da tempo, ma che ha ricevuto l’ulteriore ‘mazzata’ a inizio ottobre, quando la tempesta Alex ha spazzato via il colle di Tenda ed ha creato gravi danni praticamente ovunque.

Le cattive notizie, infatti, arrivano ora dalla fragilità di un antico muro ad archi, che sostiene la linea ferrata nella zona di Fontan, dove operai e tecnici della Sncf stanno lavorando da tempo. I dirigenti della società francese che gestisce i trasporti ferroviari si sono dichiarati estremamente preoccupati per la situazione in atto, visto che, oltre ai problemi del muro, c’è anche la montagna che tenderebbe a scivolare giù.

Al momento la linea ferroviaria sta funzionando solo a Nord, tra Cuneo e Tenda e a Sud, tra Nizza e Breil Sur Roya ma, di fatto, è tagliata fuori la nostra provincia. Tra Ventimiglia e Olivetta San Michele, ultimo avamposto italiano prima del confine, i treni sono fermi da ottobre e, al loro posto c’è un servizio sostitutivo di pullman. Dall’altra parte, invece, i convogli si muovono regolarmente ma c’è un ‘vuoto’ a metà, per il quale non esiste nessun collegamento tra Liguria e Piemonte e viceversa.

Nel novembre scorso la Sncf aveva annunciato il ritorno del treno tra Nizza e Tenda per 18 gennaio e, quindi, si sarebbe potuto pensare ad una riapertura anche della linea che unisce Ventimiglia e Cuneo ma, vista la situazione di Fontàn, ora i tempi si allungano decisamente. Nel cantiere del piccolo centro della Val Roya francese lavorano rocciatori e operai che inseriscono lunghe placche di ferro nella montagna ma, il cedimento del viadotto ‘Tre archi’, sta complicando la situazione.

Nelle scorse ore la Prefettura delle Alpi Marittime ha organizzato una videoconferenza con le parti interessate e con i Sindaci francesi della valle. Nulla è trapelato ma sembra che sia stato annunciando il posticipo della riapertura come un fatto certo. La Val Roya, come annunciato più volte, sta subendo il più grave contraccolpo economico della storia moderna. Chiusa la statale 20 e ferma la ferrovia, ancor oggi ci si chiede come e quando si uscirà da questo empasse.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium