/ Altre notizie

Altre notizie | 22 gennaio 2021, 08:00

Violenze sessuali, nasce a Nizza una cellula di ascolto e di aiuto

A crearla il comune di Nizza. Christian Estrosi: “Nessuno dovrebbe essere ostaggio del proprio dolore”

"Solitudine" fotografia di Ghjuvan Pasquale

"Solitudine" fotografia di Ghjuvan Pasquale

E’ stata creata, a Nizza, una cellula di ascolto, informazione e orientamento specificamente dedicata alla violenza sessuale.

Questi gli obiettivi di questa “cellula” destinata all’ascolto e all’intervento in un campo sempre più sensibile:

  • Creazione del numero dedicato: 04.97.13.52.77 attivo dalle 8,30 alle 18 (dal lunedì al venerdì) dedicato alle vittime o a potenziali testimoni.
  • Attivazione di un servizio internet con persone formate per analizzare le situazioni descritte e fornire risposte e orientare i passi da compiere. Indirizzo email dedicato: parolelibre@ville-nice.fr
  • Partnership con le associazioni che operano nel settore;
  • Organizzazione di tavole rotonde con professionisti (agenti di polizia, psicologi, avvocati, terapisti);
  • Attivazione di laboratori di arte terapia che aiutino alla riappropriazione del corpo presso l’Accueil des Victimes.

Questo il commento del Sindaco di Nizza, Christian Estrosi: “Più che mai, è nostro dovere accompagnare le vittime e permettere a ciascuna di loro, che desiderano raccontare la propria esperienza, di potersi esprime su violenza sessuale, incesto o a qualsiasi forma di violenza per trovare un ascolto ed un aiuto.

Le persone vittime di tali atti debbono essere aiutate, ascoltate, sostenute, accompagnate individualmente da professionisti (avvocati, psicologi, medici) in totale riservatezza e rispetto per la loro volontà e le loro scelte. Tutti coloro che si troveranno in una situazione del genere troveranno l'ascolto e l'accompagnamento di cui hanno bisogno con questo dispositivo di prossimità.

Nessuno dovrebbe essere ostaggio del proprio dolore.
Infine, invito i deputati al Parlamento europeo a mobilitarsi per perfezionare ulteriormente gli strumenti per proteggere le vittime dell'incesto, e in particolare per renderlo un reato specifico
”.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium