/ Ambiente

Ambiente | 23 gennaio 2021, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. La Turbie e la Grande Corniche (Foto)

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Danilo Radaelli

La Turbie e la Grande Corniche nelle foto di Danilo Radaelli

La Turbie e la Grande Corniche nelle foto di Danilo Radaelli

Questa volta in moto e non in bicicletta, Danilo Radaelli ci accompagna alla scoperta del villaggio di la Turbie posto a ridosso di Nizza e di Montecarlo e della Grande Corniche.
Un percorso da sogno, con un villaggio delizioso che merita di essere conosciuto, che le fotografie di Danilo Radaelli ci racconta nei suoi particolari più affascinanti. La storia del villaggio la raccontiamo grazie anche all’aiuto di Wikipedia.

Sopra Monte Carlo, abbarbicata a un costone di roccia, La Turbie regala uno dei paesaggi più belli della Costa Azzurra. Qui c’è il famoso Trophée des Alpes (6 a.C.), un monumento trionfale dedicato alla “pace romana” nella regione e alla vittoria di Augusto sulle tribù ribelli. Grazie alla sua posizione consente di ammirare tutta la costa e le città sottostanti. -

 

La Turbie Romana
Le Alpi furono pacificate alla fine del I secolo a.C., ed infatti l'imperatore romano Ottaviano Augusto impose l'autorità romana ai popoli alpestri e Liguri tra gli anni 25 e 13 a.C. Il Trofeo delle Alpi de La Turbie fu innalzato nel 6 a.C., in onore d'Augusto, pacificatore delle Alpi Marittime, e delimitava la frontiera tra l'Italia e la Gallia.
La provincia delle Alpi Marittime fu creata nel 7 a.C., e fu una provincia romana militare, posta direttamente sotto la dipendenza dell'imperatore di Roma. La città romana di Cemenelum, fondata nel 13 a.C., ne divenne la capitale.
La provincia era attraversata dalla via Julia Augusta, una strada romana che collegava la Gallia cisalpina alla Gallia transalpina e svolgeva un ruolo militare e commerciale importante, passando per Vence, Cemenelum, La Turbie e Ventimiglia.

Il Trofeo delle Alpi
A La Turbie si trova ancora il grandioso Trofeo delle Alpi, o meglio detto Trofeo d'Augusto, monumento alla gloria di Augusto che celebra la sua vittoria sui vari popoli alpini, cimelio che conserva la più lunga iscrizione latina scolpita conosciuta nella storia antica.

Per raggiungere la Turbie, Danilo Radaelli ha percorso la Grande Corniche la strada che collega Nizza con Menton: un percorso di assoluta bellezza, che attraversano borghi pittoreschi, consente di ammirare panorami mozzafiato, l’ideale per chi ama le strade tortuose.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium