/ Business

Business | 08 febbraio 2021, 07:00

Un viaggio negli Stati Uniti tra i 5 big dell'hi-tech mondiale e le grosse aziende farmaceutiche

Gli Stati Uniti, presi ogni anno d'assalto da milioni di turisti provenienti da qualsiasi parte del mondo, non sono solo il Paese dei paradossi ma anche il centro indiscusso delle più grandi compagnie del mondo che trainano non solo l'economia americana ma quella globale.

Un viaggio negli Stati Uniti tra i 5 big dell'hi-tech mondiale e le grosse aziende farmaceutiche

Gli Stati Uniti, presi ogni anno d'assalto da milioni di turisti provenienti da qualsiasi parte del mondo, non sono solo il Paese dei paradossi ma anche il centro indiscusso delle più grandi compagnie del mondo che trainano non solo l'economia americana ma quella globale. Oltre alle note big tech occorre ricordare anche le importanti ditte farmaceutiche americane, tra cui la Pfizer. Ma scopriamo perché sono sempre di più coloro che aspirano ad avere un posto di lavoro in queste grosse compagnie.

I 5 big tech americani: perché tutti vorrebbero lavorarci

Le chiamano Gafam (acronimo di Google, Apple, Facebook, Amazon e Microsoft). Sono i Big 5 dell'hi- tech made in USA. Veri e propri colossi che muovono l'intera economia globale, con una capitalizzazione di borsa di oltre 3.500 miliardi di dollari.

Non a caso sono sempre di più coloro che cercano di farsi assumere da queste aziende.

A rendere questi posti di lavoro così ambiti non è solo il salario ma lo stesso ambiente e le mille opportunità offerte ai lavoratori. Google ad esempio organizza per i propri dipendenti feste, gite, picnic, mette a disposizione palestre e campi di pallavolo per praticare sport, offre tre pasti gratuiti al giorno e da la possibilità di portare in ufficio il proprio amico a quattro zampe.

Gli ingegneri di Apple invece guadagnano oltre 100mila dollari all'anno e anche i lavoratori part-time godono di tantissimi benefici e molte possibilità di crescita. Oltre a garantire un servizio navetta e il rimborso spese per chi invece utilizza mezzi pubblici, la Apple offre ai dipendenti degli ottimi sconti sull'acquisto di prodotti e un'eccellente servizio mensa con particolari rinfreschi a base di birra.

Non da meno Facebook, che compare al terzo posto nella classifica delle realtà aziendali migliori rispetto a benefit e stipendi anche grazie ad un ambiente di lavoro aperto finalizzato alla condivisione di idee, a prescindere dalle gerarchie aziendali. Discorso simile anche per gli altri due colossi americani: Amazon e Microsoft.

Se anche voi state sognando di lavorare in queste aziende potete inviare una candidatura registrando il vostro curriculum nell'apposito form. Questo non vi basta? Volete, a tutti i costi, visitare personalmente le sedi di queste grandi multinazionali? Allora, non vi resta che munirvi di Esta online e andare alla scoperta della meravigliosa Silicon Valley, l'eden della tecnologia, dell'innovazione e del futuro.

Con l'occasione però è opportuno organizzarsi un tour alla scoperta dei paradossi americani, con città che svelano architetture di una modernità ineguagliabile a poche ore di distanza da paesaggi selvaggi in cui la natura si preserva ancora alla perfezione.

Visto per viaggio negli States alla scoperta della Silicon Valley

Chi si accinge a fare un viaggio negli USA deve anzitutto richiedere l'Esta, un'autorizzazione collegata elettronicamente al numero di passaporto fornito in fase di inoltro dell'istanza. L'Esta può essere richiesto direttamente online, sul sito visto-usa.it, qualche giorno prima della data fissata per il viaggio. Basta compilare l'apposito form ed essere in possesso di un passaporto in corso di validità e di una casella di posta elettronica. Il visto Esta ha una validità di due anni e permette di soggiornare negli Stati Uniti per un massimo di 90 giorni per singolo viaggio e 180 complessivi in un anno.

Le tre case farmaceutiche statunitensi più importanti al mondo

Se dalla tecnologia ci spostiamo nel settore farmaceutico, gli Stati Uniti continuano a conservare il primato quale sede delle tre più importanti ditte farmaceutiche al mondo. Oltre alla Pfizer, il colosso newyorkese che investe più risorse in ricerca e sviluppo, troviamo anche la Johnson & Johnson, con sede legale nel New Jersey e 230 filiali sparse in tutto il mondo e la forse meno conosciuta ma non meno importante Merk & Co., specializzata perlopiù in farmaceutica veterinaria, settore in cui la Merk è particolarmente all'avanguardia.

Ovviamente anche queste, così come le hi-tech, rappresentano delle preziose opportunità di lavoro per i neolaureati e delle sedi interessanti da visitare per rendersi personalmente conto dell'atmosfera che si respira e della politica aziendale adottata da questi colossi farmaceutici americani.

Ricky Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium