/ Altre notizie

Altre notizie | 15 febbraio 2021, 07:00

In dirittura di arrivo: c’è l’accordo per iniziare i lavori di recupero della Cité de la Buffa (Foto)

L’ultimatum del comune di Nizza ha portato a miti consigli i comproprietari che son tornati a parlarsi e pare siano intenzionati ad avviare i lavori di riqualificazione del fabbricato posto tra Boulevard Gambetta e Rue de la Buffa

La Cité de la Buffa a Nizza

La Cité de la Buffa a Nizza

Non avranno ancora fumato insieme il calumet della pace, ma la strada imboccata è quella giusta.
Il mercato della Buffa e lo stabile che lo ospita, sarebbero in dirittura d’arrivo per l’avvio profondi lavori di ristrutturazione in grado di trasformare un fabbricato cadente, con vetri rotti e serramenti all’ultimo stadio, in un palazzo con annessi negozi ed un piccolo mercato coperto in grado di non stonare in una delle zone di Nizza che, vicine al mare, al Negresco e in fase di profonda trasformazione, sta tornando ad essere uno dei punti di attrazione.

 

Boulevard Gambetta e Rue de la Buffa sono strade a traffico limitato, con piste ciclabili, negozi e palazzi che sono stati recuperati o sono in fase di esserlo, il “vulnus” era rappresentato dalla Cité de la Buffa profondamente degradata.
Il fabbricato è passato di mano in mano ed è ora proprietà (per larga parte) della società Carnivor che avrebbe dovuto intervenire sulla base di un progetto di quasi totale rifacimento, ma non aveva trovato gli accordi con un altro comproprietario di minoranza.

 


Di qui l’ultimatum del comune di Nizza del quale Montecarlonews ha dato informazione nelle scorse settimane.
Proprio nel giorno della scadenza dell’ultimatum è giunta ora la conferma che i comproprietari son tornati a parlarsi e che non vi dovrebbero essere più ostacoli sulla strada di un intervento di recupero dell’immobile.

 

Lo formalizza il Comune di Nizza con un comunicato nel quale si legge: “In linea con gli impegni presi nella riunione del 14 gennaio, il Comune di Nizza ha organizzato un secondo incontro presieduto da Anthony Borré, Premier Adjoint au Maire, sul futuro della Cité de la Buffa, la cui riqualificazione è stata bloccata da troppo tempo. La città aveva chiaramente denunciato una situazione inaccettabile e, in mancanza di un accordo, era pronta ad avviare una dichiarazione di pubblica utilità per riqualificare lo spazio e sbloccare il progetto totalmente privato.

 

Il Comune prende atto con grande soddisfazione che è stata avviata una ripresa del dialogo. Le due parti presenti, il Sig. Pierotti del gruppo Carnivor ed i rappresentanti del gruppo MRI hanno comunicato di aver riconciliato le loro posizioni e sono in fase di finalizzazione di un accordo, facendosi anche carico della condizione degli operatori che lavorano nel mercato da tanti anni”.

Se non interverranno altri intoppi presto dovrebbe avviarsi il cantiere in grado di mettere fine al “vulnus”.

 


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium