/ Politica

Politica | 21 febbraio 2021, 16:05

Principato di Monaco: prolungate sino al 19 marzo le misure sanitarie. Ricordiamole tutte

Il coprifuoco tra le 19:00 e le 6:00 rimarrà quindi in vigore per altre quattro settimane. Lo stesso vale per le regole relative ai consumi nelle strutture di ristorazione a mezzogiorno

Principato di Monaco: prolungate sino al 19 marzo le misure sanitarie. Ricordiamole tutte

Data la situazione sanitaria il Principe Alberto II ha deciso di prorogare tutte le attuali misure sanitarie fino al 19 marzo compreso. Questa decisione fa seguito alle proposte del Suo Governo, stabilite in consultazione con il Consiglio Nazionale come Comitato Congiunto di Monitoraggio.

Il coprifuoco tra le 19:00 e le 6:00 rimarrà quindi in vigore per altre quattro settimane. Lo stesso vale per le regole relative ai consumi nelle strutture di ristorazione a mezzogiorno: il loro accesso è riservato ai residenti, ai dipendenti e alle scuole del Principato, è richiesta la prenotazione, il numero degli ospiti è limitato a 6 per tavolo, il servizio può avvenire solo tra 11:00 e 15:00

Resta in vigore l'uso obbligatorio del telelavoro nei settori pubblico e privato. L'obiettivo è ridurre l'afflusso di persone dall'esterno del Principato mantenendo l'attività economica.

Mentre è in corso uno screening massiccio di oltre 5.000 test a settimana, i dati mostrano che la circolazione del virus è ancora attiva nel Principato. Certo, il tasso di incidenza è in calo, ma rimane alto, posizionando il Principato al livello registrato a fine dicembre 2020.

La scorsa settimana ha registrato 276 casi positivi ogni 100.000 abitanti in un periodo di 7 giorni. Questa tendenza al ribasso si osserva anche a livello di ricoveri, ma anche qui il numero di pazienti trattati al CHPG resta alto: questo martedì 16 febbraio i pazienti erano 54. La situazione sanitaria quindi impone di non abbassare la guardia. Ancora una volta le autorità sanitarie insistono nel mantenere la vigilanza nella sfera privata dove più della metà delle contaminazioni avviene durante gli incontri conviviali. È quindi necessario esercitare la massima cautela e limitare il più possibile questi raduni. È assolutamente necessario rispettare le misure di sicurezza durante i momenti di convivialità in un contesto intra-familiare: rafforzare l'igiene delle mani, arieggiare la stanza occupata, fare attenzione a non condividere posate o bicchieri. È essenziale che tutti prendano precauzioni per proteggersi e per proteggere gli altri. Il Governo del Principe si riserva il diritto di adattare queste misure all'evoluzione della situazione sanitaria, in consultazione con il Consiglio nazionale

rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium