Forza della Natura 2021: apertura della manifestazione"

 / TRAVELEAT

| 24 febbraio 2021, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Bouyon (Foto)

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Patrizia Gallo e di Danilo Radaelli

Bouyon, fotografie di Patrizia Gallo e Danilo Radaelli

Bouyon, fotografie di Patrizia Gallo e Danilo Radaelli

Giusto al di là del Var, non distante da Carros e Le Broc, i “nostri” Patrizia Gallo e Danilo Radaelli che ci portano questa volta a Bouyon.

 

L'origine del nome Bouyon deriva dal celtico “bud” (promontorio).
Menzionato per la prima volta nel 1155, fece parte della Signoria di Laugier nel 1351, poi dei Signori Grimaldi de Bouyon e della contea di Provenza dal 1364 al 1385. Nel 1385 Bouyon passò nelle mani di Charles de Duras e nel 1388 divenne Territorio savoiardo. Fu integrato nella contea di Nizza il 24 marzo 1860.

Situato a 35 km a nord ovest di Nizza, Bouyon si trova a un'altitudine media di 650 m.

 

Il suo territorio è composto da rilievi montuosi appartenenti ai contrafforti del Mont Cheiron (punto più alto 1224 m alla Crête de Perrière).
Il villaggio fu parzialmente distrutto dal terremoto del 23 febbraio 1887
Del suo vecchio castello, purtroppo, non c'è traccia, fatta eccezione per un bellissimo cancello in ferro battuto, che si affaccia sul torrente "Bouyon" che sfocia in un affluente del Var, l'Estéron.

 

Bouyon, con altri 44 comuni, fa parte del Parc Naturel Régional des Préalpes d'Azur.

 

Il villaggio, come mostrano le fotografie pubblicate a corredo di questo articolo, merita di essere visitato e fotografato per gli angoli suggestivi che sa proporre.  


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium