/ Politica

Politica | 20 marzo 2021, 10:38

Aumentano da oggi i controlli nel Principato di Monaco dopo il lockdown francese

Viste le nuove disposizioni applicabili da questo fine settimana nei Dipartimenti francesi interessati, il governo del Principipato raccomanda monegaschi e residenti di evitare qualsiasi soggiorno nei 16 Dipartimenti

Aumentano da oggi i controlli nel Principato di Monaco dopo il lockdown francese

Il Governo del Principe ha preso atto delle misure relative al ricontenimento per quattro settimane dal 20 marzo in 16 dipartimenti francesi, compreso quello di Alpi Marittime.

Conferma il mantenimento del sistema attualmente in vigore a Monaco fino al 2 aprile incluso che è stato deciso tenendo conto della situazione sanitaria nel Principato. Questo sistema si basa in particolare sul coprifuoco dalle 19:00 alle 6:00, nonché sul ricorso obbligatorio per il telelavoro ed il rigoroso rispetto della sicurezza, compreso indossare una maschera obbligatoria ovunque e in ogni momento, anche in tutto lo spazio pubblico.

Viste le nuove disposizioni applicabili da questo fine settimana nei Dipartimenti francesi interessati, il governo del Principipato raccomanda monegaschi e residenti di evitare qualsiasi soggiorno nei 16 Dipartimenti.

Inoltre, in linea e in solidarietà con il sistema messo in atto nel Dipartimento confinante per combattere la diffusione del virus, saranno attuati controlli al confine franco-monegasco per le prossime quattro settimane per evitare un afflusso di persone che non hanno un motivo valido per entrare a Monaco.

Quindi, a parte i residenti monegaschi, solo le persone che lavorano nel Principato e coloro che vivono nei comuni limitrofi, come Eze e Menton, possono entrare nel territorio monegasco con presentazione del certificato Francese. Chi volesse restare a Monaco deve continuare a presentare la prenotazione alberghiera e test PCR negativo entro 72 ore.


rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium