/ Altre notizie

Altre notizie | 01 aprile 2021, 19:00

Percorsi escursionistici: si lavora per il loro ripristino (Video e foto)

Oltre mille chilometri di sentieri interessati dagli effetti della Tempesta Alex, passerelle e ponti e passerelle danneggiati. Il video effettuato con un drone

Percorsi escusionistici, i danni della Tempesta Alex

Percorsi escusionistici, i danni della Tempesta Alex

Si lavora di gran lena nel Dipartimento delle Alpi Marittime per ripristinare i percorsi escursionistici che hanno subito anche gravi danni dal passaggio della Tempesta Alex nello scorso autunno.


Un disastro di notevoli dimensioni che ha colpito le valli di Vésubie, Roya, Tinée, Moyen Var ed Estéron: tutti i percorsi interessati dalle pesanti conseguenze del maltempo del 2 e 3 ottobre 2020 sono stati monitorati già alla fine dello scorso anno.

 

E’ così emerso che un gran numero di percorsi inseriti nel Piano dipartimentale per i percorsi a piedi ed escursionistici (PDIPR) sono stati gravemente danneggiati.

 

 

Emergono cifre che indicano le dimensioni e la portata del disastro:

  • Sono interessati 1.100 chilometri di sentieri, di cui oltre 400 km nel cuore del Parco Nazionale del Mercantour;
  • 51 passerelle sono state completamente o parzialmente distrutte, di cui 15 nel cuore del Parco Nazionale del Mercantour;
  • 11 ponti danneggiati, di cui 4 nell'epicentro del disastro.

Sono ora partiti gli interventi di ripristino e di rimessa in funzione dei sentieri e dei percorsi e si è iniziato su uno dei tratti più frequentati, il GR5 al ponte Cros d'Utelle dove risultano 24 chilometri di sentieri e 2 strutture principali (ponte Cros e passerella metallica GR5).

 

Sono state rinforzate anche le dotazioni umane con l’integrazione delle squadre con ulteriori 2 tecnici escursionistici destinati agli interventi di ingegneria e 14 lavoratori stagionali addetti al servizio Forza 06.

In totale, 70 dipendenti del Dipartimento delle Alpi Marittime stanno lavorando per affrontare quella che è una vera e propria sfida, restituire ad appassionati e sportivi la fruibilità di un vero e proprio patrimonio dell’arrière pays.

 


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium