/ Politica

Politica | 01 aprile 2021, 09:00

La Sicurezza Pubblica del Principato di Monaco è nelle mani di Richard Marangoni

Gestisce 580 dipendenti distribuiti in 8 Divisioni e 4 dipartimenti

La Sicurezza Pubblica del Principato di Monaco è nelle mani di Richard Marangoni

Con il Sovrano Ordine n ° 8.517 del 26 febbraio 2021, il Sig. Richard Marangoni è stato promosso a Controllore Generale della Pubblica Sicurezza

In qualità di primo Direttore della Pubblica Sicurezza di nazionalità monegasca, questa promozione come Controllore Generale è un segno di riconoscimento del lavoro che ha svolto a capo della Sicurezza per più di 5 anni, in particolare attraverso importanti riforme strutturali, comprese le più ambiziose come il piano di "Pubblica Sicurezza 2020" *.

Il signor Richard Marangoni è entrato nella Pubblica Sicurezza il 17 settembre 1984 come agente di polizia, prima di essere rapidamente nominato Ispettore, dopo il primo concorso interno che aveva sostenuto. Questo grado gli ha permesso di conoscere i diversi aspetti dell'indagine, all'interno di diverse unità della divisione di polizia giudiziaria. Assegnato a gruppi per i diritti pubblici, poi all'unità antidroga, si è occupato anche della tutela di personalità. Nel 1995 ha gareggiato per il grado di ispettore principale, che ha ottenuto, mentre all'epoca era già capo della segreteria privata del direttore. Quattro anni dopo, è stato nominato al grado di ispettore capo della divisione. Il Sig. Richard Marangoni è stato chiamato a un nuovo incarico nel 2001, nominato vicedirettore della Divisione Amministrazione e Formazione, che sostituirà nel 2004. Nel settembre 2006 è stato scelto per iscriversi alla Scuola nazionale di polizia di Saint-Cyr-au-Mont-d´Or, nella metropoli di Lione. Il primo poliziotto monegasco a seguire i due interi anni di formazione, come i suoi omologhi francesi, era, quando ha lasciato questa scuola, ufficialmente nominato commissario di polizia. Al suo ritorno nel 2008, è tornato alla direzione della Divisione Amministrazione e Formazione. Tre anni dopo, appena tornato alle origini: diventa il capo di tutti gli agenti di polizia in divisa, assumendo il capo della Divisione di Polizia Urbana, divisione in cui ha iniziato la sua carriera. Nel 2012 è stato promosso al grado di Commissario Principale. Nell'ottobre 2012, mentre assumeva le funzioni di Capo della Divisione di Polizia Urbana, ha prestato servizio per 6 mesi come Direttore ad interim della Pubblica Sicurezza. Successivamente è stato nominato vicedirettore, poi commissario di divisione. Per dedicare una carriera esemplare, sarà nominato Direttore della Pubblica Sicurezza nel marzo 2016. Come promemoria, la Pubblica Sicurezza ha 580 dipendenti distribuiti in 8 Divisioni e 4 dipartimenti. 

Durante il discorso di presentazione delle statistiche e del rapporto 2020 alla Stampa, il 16 febbraio, il Sig. Marangoni ha precisato: “… Il piano di “ Pubblica Sicurezza 2020 ”, che ho avviato non appena sono entrato in carica nel 2016, giunge alla fine. Come promemoria, questo piano si basa su una riflessione globale e una visione lungimirante che, tenendo conto delle nuove questioni di sicurezza, intendeva essere una fonte di riforme strutturali e fondamentali. Ne è conseguita una riorganizzazione strategica e innovativa che si è concentrata sia sull'evoluzione dell'organigramma che su quella delle risorse tecniche. Permetterà alla Pubblica Sicurezza di affrontare i problemi e le sfide di oggi e di domani".

rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium