/ Altre notizie

Altre notizie | 15 aprile 2021, 19:00

Nizza eletta vicepresidente della rete delle città della salute

La rete Villes-Santé dell'OMS promuove l'azione delle città per migliorare la salute degli abitanti utilizzando al meglio le competenze del sindaco nel campo della salute: ambienti sani, accesso alle cure, istruzione, qualità della vita, miglioramento delle condizioni abitative, solidarietà e sport

Nizza, ciclista davanti all'Ospedale Lenval

Nizza, ciclista davanti all'Ospedale Lenval

Nizza è stata chiamata alla vicepresidenza della rete francese delle Villes-santé dell'Organizzazione mondiale della sanità
Un riconoscimento che premia l’impegno della città in questo campo, emerso con ancor maggior evidenza dall'insorgenza della pandemia.

Nizza e la Métropole Nice Côte d'Azur hanno dimostrato grande capacità di anticipare e coordinare le azioni sul territorio ed organizzare la gestione della crisi sanitaria, creando, tra l’altro, l'Agenzia per la Salute, l'Ambiente e la Gestione del Rischio ed attuando una politica sportivo-sanitaria ed avviando il progetto di creazione di Case della Salute.

La rete Villes-Santé dell'OMS, istituita nel 1986, conta sulla partecipazione di 92 città in tutta la Francia e promuove l'azione delle città e delle aggregazioni di comuni per migliorare la salute degli abitanti utilizzando al meglio le competenze del sindaco nel campo della salute: ambienti sani, accesso alle cure, istruzione, qualità della vita, miglioramento delle condizioni abitative, solidarietà e sport.

Scopo della rete francese delle Villes-santé è di portare la salute al centro di tutte le politiche pubbliche: la rete guida diversi gruppi di lavoro nazionali ed é presieduta dalla città di Rennes e svolge anche un importante ruolo per influenzare e promuovere il riconoscimento dei ruoli principali delle comunità sulla salute in senso globale non solo relativamente alla sfera dell'assistenza.

La città di Nizza fa parte anche delle città del “Réseau Europe des Villes-santé de l’OMS”, una rete creata nel febbraio 2018 da 140 sindaci per "una migliore salute e qualità della vita nelle città”.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium