Sport - 17 aprile 2021, 09:18

Atti finali al Rolex Monte-Carlo Masters: 4 protagonisti inediti per l'ambito Trofeo

Stefanos Tsitsipas di fronte a Daniel Evans e Casper Ruud di fronte ad Andrey Rublev.

Stefanos Tsitsipas favorito alla vittoria finale

Stefanos Tsitsipas favorito alla vittoria finale

L'edizione 2021 del Rolex Monte-Carlo Masters passerà alla storia non solo perché è la prima a essere giocata a porte chiuse ma soprattutto perché tre dei quattro giocatori giunti alla fine giocheranno la loro prima semifinale al Monte-Carlo Carlo Country Club.

Stefanos Tsitsipas di fronte a Daniel Evans e Casper Ruud di fronte ad Andrey Rublev. Dopo l'eliminazione a sorpresa agli ottavi di giovedì del numero 1 del mondo e del doppio vincitore del torneo Novak Djokovic, battuto dal sorprendente Daniel Evans, è stato il campione in carica Fabio Fognini a cadere venerdì. La testa di serie numero 15 d'Italia ha subito il dominio della nuova generazione, sconfitto in due set (6-4, 6-3) dal norvegese Casper Ruud, 22 anni, 27esimo giocatore al mondo.

Ma la sorpresa più grande dei quarti di finale è stata l'eliminazione di Rafael Nadal. Lo spagnolo, che era partito per il 12 ° titolo record del Rolex Monte-Carlo Masters, non ha resistito all'assalto del 23enne Andrey Rublev, l'8 ° giocatore al mondo.

Battere Rafael Nadal sulla terra battuta è un'impresa per Rublev, che finora aveva perso due volte contro lo spagnolo in due incontri. Con la vittoria, il numero 8 del mondo gioca la sua seconda semifinale in un torneo Masters 1000 dopo quella a Miami il mese scorso.

Rublev contro Ruud. I due giocatori si sono affrontati tre volte e il russo ha vinto ogni volta. Come Rublev, Casper Ruud ha già l'esperienza di una semifinale del Masters 1000.

L'altra semifinale del Rolex Monte-Carlo Masters vedrà in campo Stefanos Tsitsipas, 22 anni, numero 5 del mondo, contro Daniel Evans, 30, 33 ° giocatore al mondo. Due giocatori molto diversi tra loro la cui unica cosa in comune è il rovescio a una mano. La prima apparizione del greco nelle semifinali del torneo di Monaco, qualificata dopo il ritiro dello spagnolo Alejandro Davidovich Fokina, non è certo una sorpresa. Il numero 5 del mondo non smette di migliorare da due anni, raggiungendo regolarmente gli ultimi quattro tornei, nel grande slam come nel Masters 1000.

www.rolexmontecarlomasters.mc

rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU