/ Altre notizie

Altre notizie | 23 aprile 2021, 19:00

Vita da extracomunitari: per undicimila britannici residenti nella Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur caccia al permesso di soggiorno

Cambiano le regole per i britannici residenti permanentemente in Francia. Anche la patente di guida dovrà essere riconvertita entro quest’anno. Molti chiedono la cittadinanza francese

Vita da extracomunitari: per undicimila britannici residenti nella Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur caccia al permesso di soggiorno

Primi effetti reali della Brexit sui cittadini di Sua Maestà che risiedono in Francia.
I tempi del soggiorno facile e senza difficoltà burocratiche sono ormai un ricordo e per gli 11.140 britannici residenti nella Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur (fra questi 5.260 nel Dipartimento delle Alpi Marittime e 2.670 nel Var) il conto alla rovescia è iniziato.

Entro il 1° luglio dovranno chiedere il permesso di soggiorno in Francia per poter continuare a vivere in Francia per un periodo superiore a 90 giorni ogni sei mesi.

  • Per quanti risiedono in Francia da più di 5 anni il problema non sussiste, beneficiano del diritto permanente di soggiorno e verrà loro rilasciata una carta della validità di 10 anni, automaticamente rinnovabile.
  • Per quanti, invece, si sono stabiliti in Francia da meno di cinque anni, la situazione si complica un pochino: verrà loro rilasciata una carta di soggiorno della durata di cinque anni.

Si complicherà, invece, la vita per quanti vorranno in futuro stabilirsi in Francia. Saranno a tutti gli effetti degli extracomunitari e dovranno soggiacere al medesimo regime di quanti emigrano da paesi terzi alla Comunità Europea.

Problemi per tutti i britannici, infine, per quanto riguarda la patente di guida. I turisti potranno continuare a circolare con quella rilasciata in Gran Bretagna, per i residenti, invece, dal 1° gennaio 2022 la loro patente non sarà più riconosciuta e dovranno chiedere la riconversione al Ministero dell’Interno francese.

Si calcola che siano almeno 150mila i cittadini inglesi, residenti permanentemente in Francia, che si trovano nella necessità di accedere al Ministero dell’Interno per vedersi autorizzare a continuare a vivere in Francia.

Non si conoscono ancora i numeri, ma è in atto il “fenomeno” della richiesta di cittadinanza francese da parte di cittadini inglesi che ormai vivono stabilmente in Francia.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium