/ Altre notizie

Altre notizie | 29 aprile 2021, 08:00

Mughetto, sarà il fiore della fine dell’emergenza?

Se lo chiedono i fioricultori, il 1° maggio, se ne commercializzano 60 milioni di rametti, ma la raccolta deve cominciare…

Mughetto, sarà il fiore della fine dell’emergenza?

La tradizione francese vuole che in ogni casa non manchi, il 1° maggio, un rametto di mughetto, il “rametto della felicità” come lo hanno ribattezzato.
Se ne vendono dappertutto, lungo le strade, nei mercati, nei negozi: una legge prevede che quel fiore, il giorno della festa del lavoro, posa essere commercializzato liberamente da chiunque.

Se per i francesi rappresentano una tradizione e per i più un piacere donarlo o riceverlo, per i coltivatori di fiori di Nantes, da dove proviene buona parte della produzione francese, con 60 milioni di rametti inviati un po’ ovunque, la preoccupazione sale.

I fiori necessitano due anni, dopo che sono stati seminati, per crescere e la raccolta inizia dal 3° anno e può continuare per i due successivi.
Per essere pronti alla vendita il 1° maggio, quando buona parte dei mughetti è commercializzata, occorre iniziare il taglio a metà aprile e quest’anno il dubbio è forte.

Sarà il fiore dei lavoratori che possono tornare, tutti quanti, al lavoro? Sarà il fiore dei francesi che possono tornare in piazza a festeggiare com’è loro radicata tradizione in quel giorno?  Coinciderà con la fine delle norme che limitano di molto i comportamenti?

E', per i mughetti, il secondo 1° maggio "diverso": lo scorso anno tutti erano costretti a stare chiusi in casa, quest'anno é un po' meglio, grazie ai vaccini, ma la festa del 1° maggio alla quale i francesi erano abituati é diversa.

Oggi come non mai, per dirla con Lorenzo il Magnifico (“Canzona di Bacco”) del doman non vi è certezza.
I mughetti son là pronti, con i fioricultori di Nantes ad interrogarsi sul da farsi.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium