/ Ambiente

Ambiente | 04 maggio 2021, 07:00

“E adesso si pedala!” Più piste ciclabili, forti investimenti e molte strutture: i contenuti del Plan Vélo

Obiettivi ambiziosi per Nizza e la Métropole: collegamento ciclabile con Monaco, 160 chilometri aggiuntivi di piste, parcheggi “sicuri” e più bicilette blu a disposizione. Obiettivo: entro il 2026 il 10% degli spostamenti in città dovrà essere in bicicletta

Plan Vélo Rue Dante

Plan Vélo Rue Dante

Sempre più a pedali, é questo l’obiettivo che si sono dati Nizza e la Métropole Nice Côte d'Azur: a svelarne obiettivi e progetti è stato Christian Estrosi che ha illustrato il Plan vélo métropolitain 2026.

Obiettivi che si inseriscono nella politica di sviluppo della rete tramviaria, della creazione di strutture di parcheggio di interscambio, della riorganizzazione della rete bus con la sostituzione con mezzi 100% elettrici e che tengono conto degli obiettivi di riduzione del 55% dell’emissione di gas serra.    

 

 

Attualmente l’area della Métropole conta 179 chilometri di piste ciclabili di cui 84 chilometri nel comune di Nizza, così suddivise:

  • 96 km di piste ciclabili di cui 52 km a Nizza;
  • 60 km di corsie ciclabili;
  • 1,5 km di percorsi segnalati con corsia degli autobus aperta alle biciclette;
  • 21 km di aree pedonali;
  • 1 km di area multifunzionale.

 

La Métropole Nice Côte d'Azur incoraggia i privati ad acquistare biciclette a pedalata assistita riconoscendo un contributo di 200 euro e biciclette normali riconoscendo un contributo fino a 100.  
A seguito dell’adozione del Plan Vélo, la Métropole si é ora data questi obiettivi:

  • Raggiungere la quota del 10% di spostamenti in bicicletta entro il 2026;
  • Creare 160 chilometri di piste ciclabili nel territorio metropolitano, di cui 75 chilometri a Nizza;
  • Continuare a sviluppare la rete “a maglie” promuovendo i sistemi di interconnessione e   continuità sulla costa e rafforzando la rete nelle zone a più alta densità abitativa;
  • Incrementare il numero di parcheggi per biciclette sulle strade con spazi sicuri, in particolare in prossimità dei fulcri di trasporto multimodali e dei parcheggi in costruzione
  • Sviluppare i servizi associati all'uso della bicicletta


Dal 2021:

  • La flotta delle biciclette elettriche verrà incrementata con biciclette più efficienti e meno soggette a danni. 450 nuove bici saranno disponibili a giugno 2021 (+200 rispetto a quelle attuali);
  • L'offerta di bici elettriche blu sarà estesa a tre nuovi comuni: Beaulieu-sur-Mer, Villefranche-sur-Mer e Saint-Jean-Cap-Ferrat.
  • Installazione di stazioni di gonfiaggio e piccole officine di riparazione in città. Nel 2021, tre stazioni saranno posizionate lungo le piste ciclabili verdi e due nei parcheggi per biciclette Nice Thiers e Grand Arénas.
  • I tricicli saranno inseriti nell'offerta Vélobleu per le persone con disabilità.
  • Verranno testate le “Vélo cargo” che consentiranno il trasporto di piccole merci.

Entro il 2022 sarà istituito un servizio di noleggio a lungo termine per incentivare l'uso delle biciclette per gli spostamenti quotidiani.
Gli investimenti previsti ammonteranno a 20 milioni di euro.

Nuove piste ciclabili verranno realizzate in tutto il territorio della Métropole Nice Côte d'Azur, in particolare:

  • Un nuovo collegamento ciclabile tra Nizza e Monaco realizzato in più lotti e in particolare fino a Villefranche-sur-Mer entro l'estate 2021. Entro il 2023 verranno sviluppati 16,5 chilometri di percorso;
  • Un nuovo collegamento ciclabile tra Nizza e il Pont de la Manda, a Carros, sulla riva sinistra del Var;
  • La realizzazione di un percorso sicuro nella valle del Paillon per collegare La Trinité a est di Nizza;
  • Il collegamento tra Vence e Saint Jeannet;


Sviluppi sul territorio di Nizza

  • Realizzazione degli assi nord - sud su entrambi i lati di Avenue Jean Médecin per il collegamento con la stazione SNCF:
  • Proseguimento dell'asse Durante-Baquis-Congrès con una pista a doppio senso sicura tra la stazione di Thiers e il tunnel du Congrès riservato alle biciclette,
  • Creazione dell'asse Alberti-Hancy-Miron per fornire un'alternativa a est di Jean Médecin.
  • Creazione di una pista a doppio senso su rue Trachel;
  • Collegamenti sicuri a due corsi su rue Reine Jeannet e rue Rouget de l'Isle.
  • Inoltre, è allo studio anche l'implementazione dei collegamenti per i quartieri di Nizza nord e Cimiez, prevista entro il 2025.


Allo stesso tempo, lo sviluppo delle “piste ciclabili verdi” continuerà su Buffa-Liberté-Hôtel des Postes ed entro il 2024 su rue Gioffredo.

 



In totale nel 2021 saranno realizzati 30 chilometri aggiuntivi nella Métropole Nice Côte d'Azur di cui 20 chilometri a Nizza.
Quindi è prevista la realizzazione di ulteriori 30 chilometri aggiuntivi ogni anno nel territorio metropolitano per raggiungere l'obiettivo dell’incremento di 160 chilometri.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium