/ Ambiente

Ambiente | 12 giugno 2021, 18:00

Situazione ancora difficile: il bollettino settimanale delle allergie

Un invito ad estirpare o segnalare la presenza di ambrosia. Il ritorno di un clima più mite favorisce l’emissione e la dispersione nell'aria di polline di graminacee

Parc du Paradou

Parc du Paradou

Alto rischio per chi soffre di allergie: il bollettino settimanale emesso dal Réseau National de Surveillance Aérobiologique (R.N.S.A.) che si basa sui siti di rilevazione, sulle segnalazioni dei medici sentinella e sulle previsioni meteo è più esplicito che mai.

Questo il testo integrale
Anche i pollini si interessano ai Campionati Europei di calcio e non diserteranno il torneo: saranno presenti per assistere alle partite e infastidire gli allergici.
Sosterranno la squadra francese con alte concentrazioni nell'aria e un rischio di allergie da alto a molto alto su tutto il territorio nazionale.

Il ritorno di un clima più mite (temperature superiori alla norma stagionale) e di un clima soleggiato nei prossimi giorni favorirà l'emissione e la dispersione nell'aria di polline di graminacee. Solo i rari acquazzoni consentiranno agli allergici di respirare temporaneamente meglio perché non appena tornerà il sole, sarà presente il disagio legato ai pollini delle graminacee!

In tutto il Mediterraneo, le concentrazioni di polline di quercia e olivo rimangono elevate ma si indeboliscono leggermente rispetto alla scorsa settimana, il rischio di allergia sarà da basso a medio per queste specie.

I tigli iniziano a disperdere i loro pollini causando sintomi nelle loro vicinanze.

I pollini di piantaggine, acetosa e urticacee (parietaria) continuano a crescere in tutto il paese, ma non daranno fastidio o daranno fastidio limitato agli allergici.

L'Ambrosia sta iniziando a crescere proprio ora! Impara a riconoscerla, estirparla o segnalalo sulla piattaforma ambrosia www.signalement-ambroisie.fr

In alcune regioni, una polvere gialla può ricoprire superfici esterne come auto, marciapiedi, balconi. Si tratta di pollini di pinaceae (pino, abete, abete rosso) che sono in fiore ma non sono allergenici!

Ecco alcuni consigli pratici per proteggersi dal polline forniti dal sito internet del Réseau national de Surveillance Aérobiologique: lavare i capelli la sera, ventilare almeno 10 minuti al giorno prima dell'alba e dopo il tramonto, evitare di asciugare i vestiti all'esterno, tenere chiusi i finestrini delle auto.

Questa la sintesi del bollettino settimanale emesso dal Réseau national de surveillance aérobiologique per le Alpes-Maritimes:

  • Graminacee, Rischio moderato
  • Ulivo rischio moderato
  • Quercia Rischio moderato
  • Parietaria officinalis (muraiola o erba vetriola) Rischio moderato
  • Piantaggine, rischio basso






Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium