/ Ambiente

Ambiente | 19 giugno 2021, 19:00

Graminacee e tigli, il rischio “pollini” permane alto

Primi pollini di castagno, mentre le orticacee continuano a imperversare sulle sponde del Mediterraneo

Sentier de la Brague, fotografia di Danilo Radaelli

Sentier de la Brague, fotografia di Danilo Radaelli

Permane importante il rischio per chi soffre di allergie: il bollettino settimanale emesso dal Réseau National de Surveillance Aérobiologique (R.N.S.A.) che si basa sui siti di rilevazione, sulle segnalazioni dei medici sentinella e sulle previsioni meteo è più esplicito che mai.

Questo il testo del bollettino settimanale
Le graminacee festeggiano i papà!
Domenica, 20 giugno, è la festa del papà e i pollini delle graminacee saranno ancora presenti nell'aria per infastidire chi soffre di allergie. Le concentrazioni saranno elevate tra i temporali e il rischio di allergia sarà tra medio e altissimo a seconda delle zone.

I pollini delle Orticacee sono abbondanti nell'aria di tutto il Paese, con un rischio di allergia che non supera comunque il livello basso, tranne sulle rive del Mediterraneo dove può raggiungere il livello medio. Sulla sponda mediterranea troveremo anche polline di querce e ulivi a rischio di allergia da basso a medio.

I primi pollini di castagno sono visibili e arrivano giusto in tempo per festeggiare i papà, ma senza il rischio di allergia associato a questi pollini.

Anche i pollini di piantaggine e acetosa sono presenti su tutto il territorio, ma difficilmente daranno fastidio agli allergici con un basso rischio di allergia.

Fate attenzione a non mettervi sotto un tiglio perché sono in fiore e anche se il rischio di allergia è basso.

Dal 15 al 30 giugno, questi sono i giorni per la lotta all'ambrosia! Una buona opportunità per ricordarti che esiste una piattaforma per segnalare le piante di ambrosia se ne scorgete qualcuna: www.signalement-ambroisie.fr

I numerosi temporali annunciati su quasi tutto il Paese per questo fine settimana daranno un po' di tregua agli allergici permettendo loro di respirare temporaneamente meglio grazie alla pioggia che appiattirà i pollini al suolo, ma attenzione ai periodi più soleggiati che ne favoriranno la dispersione. nell'aria.

Questa la sintesi del bollettino settimanale emesso dal Réseau national de surveillance aérobiologique per le Alpes-Maritimes:

  • Graminacee, rischio moderato
  • Ulivo rischio moderato
  • Quercia Rischio basso
  • Parietaria officinalis (muraiola o erba vetriola) Rischio moderato
  • Piantaggine, rischio basso



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium