/ Ambiente

Ambiente | 04 luglio 2021, 19:00

Allergie: restano le graminacee a rovinare le vacanze

I pollini delle graminacee non sembrano voler andare in vacanza e sono ancora presenti nell'aria anche se le concentrazioni sono leggermente diminuite. Il rischio di allergia sarà da medio a molto alto su tutto il territorio

Parc de l'Ubac Foran

Parc de l'Ubac Foran

Le graminacee non vanno in vacanza.
Con l'avvicinarsi delle vacanze estive, che iniziano il 6 luglio in Francia, i pollini delle graminacee non sembrano voler andare in vacanza e sono ancora presenti nell'aria anche se le concentrazioni sono leggermente diminuite.

Il rischio di allergia sarà da medio a molto alto su tutto il territorio. Sarà, ma solo un poco, risparmiata la fascia mediterranea, con un rischio allergico che non supererà il livello medio per i pollini delle graminacee e il livello basso per gli ultimi pollini di querce e ulivi che stanno perdendo sempre più terreno.

Urticacee, castagni, tigli e platani sono in piena impollinazione in tutta la Francia con un rischio di allergia che non supererà comunque il livello basso.
Tenendo conto delle condizioni meteorologiche registrate dall'inizio dell'anno, il modello di previsione RNSA indica la data del 05 agosto per il primo giorno in cui la concentrazione nell'aria di polline di ambrosia sulle foglie di artemisia dovrebbe essere sufficiente a causare un rischio di allergia nella regione di Lione nelle persone più sensibili.

Quindi ora è il momento giusto prima della fioritura per sradicare e segnalare le piante di ambrosia: www.signalement-ambroisie.fr 

In questo fine settimana, le condizioni instabili con rovesci e temporali offriranno un temporaneo sollievo agli allergici, ma attenzione al ritorno del sole e delle temperature estive all'inizio della prossima settimana che favoriranno nuovamente la dispersione dei pollini delle graminacee nell'aria.

Ecco alcuni consigli pratici per proteggersi dal polline forniti dal sito internet del Réseau national de Surveillance Aérobiologique: lavare i capelli la sera, ventilare almeno 10 minuti al giorno prima dell'alba e dopo il tramonto, evitare di asciugare i vestiti all'esterno, tenere chiusi i finestrini delle auto.

Questa la sintesi del bollettino settimanale emesso dal Réseau national de surveillance aérobiologique per le Alpes-Maritimes:

  • Graminacee, rischio moderato
  • Parietaria officinalis (muraiola o erba vetriola) Rischio basso



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium