Business - 23 luglio 2021, 07:00

Alvano Bacchi e il futuro di 3M

Alvano Bacchi apre il capitale di 3M ai nuovi soci, Sici Srg e Next Holding, per supportare il piano di crescita dell’azienda per il futuro.

Alvano Bacchi e il futuro di 3M

Alvano Bacchi, Amministratore di 3M, ha aperto il capitale dell’azienda a nuovi soci per supportare il piano di crescita futuro. Il piano di sviluppo di Bacchi per i prossimi cinque anni prevede infatti due alternative, una più “morbida” che a fronte di un investimento di 5 milioni ha l’obiettivo di arrivare a un fatturato di 27-28 milioni e un piano più “forte” che punta invece a ricavi per 40 milioni.

La scelta di aprirsi a nuovi soci è dunque per Alvano Bacchi un passo fondamentale per la crescita futura di 3M che ad oggi è un’eccellenza del mercato automotive italiano e non solo, producendo componenti in alluminio pressofusso per marchi di lusso come Ferrari, Lamborghini e Maserati. I nuovi soci sono Sigi Sgr e Next Holding e hanno acquisito il 36% dell’impresa.

Ora ho deciso di aprire il capitale – ha dichiarato Alvano Bacchi, AD di 3M – perché il mercato dell’auto elettrica apre spazi di crescita importanti. L’alluminio troverà grande applicazione nel settore, sia nei componenti motore che nelle parti estetiche e nei telai, e noi vogliamo verticalizzarci per cogliere queste opportunità.”

Alvano Bacchi e l’ingresso in 3M

Alvano Bacchi è entrato in 3M nel 2013 come socio di maggioranza e ne è diventato poi Amministratore Delegato. L’animo innovativo dell’imprenditore ha innescato subito un processo di rinnovamento su tutto l’impianti produttivo, integrando strumenti per il monitoraggio delle specifiche tecnico-qualitativo del prodotto, permettendo all’azienda di acquisire competenze di know-how avanzate e ottenendo in seguito la certificazione ISO TS 16949.

La certificazione ISO TS 16949 è un importante traguardo per 3M e consente ad Alvano Bacchi di rafforzare la presenza dell’azienda sul mercato italiano in quanto permette la realizzazione di componenti per il settore automotive. Settore di cui l’azienda diventa velocemente un punto di riferimento per il settore automotive e che consente poi l’approdo sul mercato estero.

Altro importante intervento avviato in 3M da Alvano Bacchi è la realizzazione di un’isola automatizzata per la pressofusione di 2350 tons di potenza. Questo, affiancato alla crescente reputazione dell’azienda in Italia e a una campagna mirata di marketing consentono a 3M di spingersi oltre confine, ottenendo da prima importanti commesse in Germania e poi arrivando anche al mercato svedese dove Bacchi sigla un accordo con un’importante azienda specializzata in prodotti elettromedicali innovativi.

Alvano Bacchi, Amministratore Delegato di 3M e appassionato di pallavolo

Alvano Bacchi nasce a Perugia nel 1971 e qui consegue la laurea prima di iniziare la carriera militare e ottenere il grado di istruttore presso la Scuola Allievi di Lecce.

A soli 27 anni inizia la sua carriera nel mercato immobiliare riscuotendo da subito successo e diventando tra il 1998 e il 2010 uno degli imprenditori più noti e apprezzati della regione Umbria.

Dopo i successi nell’ambito immobiliare decide nel 2013 di acquisire la quota di maggioranza di 3M Srl e dopo aver portato l’azienda al successo internazionale decide di intraprendere un nuovo progetto e acquisisce il Gruppo FOM Fonderie Tacconi, che sotto la sua guida vive una rinascita e vira verso la sostenibilità ambientale degli impianti, raccogliendo il favore del territorio dove negli anni si era aperto un grande dibattito attorno al tema, rinominato “Caso Tacconi”.

Da grande appassionato di pallavolo, con 3M, Alvano Bacchi è anche sponsor ufficiale della squadra 3M Pallavolo Perugia, promettente team femminile che milita nella serie B1.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU