/ Business

Business | 21 agosto 2021, 07:00

E’ scoppiata una moda, quella delle bici elettriche

Vendite aumentate del 70 per cento, piste ciclabili prese d’assalto e la sera le strade collinari della Costa Azzurra: come il Covid 19 sta cambiando la nostra vita

Nizza, pista ciclabile sulla Promenade

Nizza, pista ciclabile sulla Promenade

In Costa Azzurra è scoppiata una vera e propria mania, quella delle biciclette elettriche.

Se ne vedono dappertutto e di tutti i tipi, ma pare siano le mountain bike ad essere privilegiate negli acquisti per la loro ecletticità ed anche perché consentono, oltre che di spostarsi con facilità nel traffico cittadino, anche di concedersi, nei giorni di festa o la sera, qualche escursione in montagna o lungo le strade collinari che contornano la Côte.

La vendita di bici elettriche, dopo la fine del periodo di confinamento, è aumentata del 70%, grazie anche ad un regime di aiuti e alla crescita delle piste ciclabili che stanno modificando la geografia dei trasporti cittadini.
In effetti la paura del contagio è forte e i mezzi del trasporto pubblico qualche timore lo suscitano, spostarsi in bicicletta quindi, unisce l’utile al dilettevole.

I costi delle biciclette elettriche non sono irrilevanti, in media intorno ai 2 mila euro, ma pare che la loro richiesta sia ormai senza freni, al punto che a volte occorre anche attendere dei giorni prima di poter acquistare il modello prescelto.

Quello che non è ancora certo è se la scelta della bicicletta, soprattutto di quella elettrica, sia un dato di fatto ormai acquisito o solo una moda temporanea: gli esperti giurano che sia entrata nella vita comune delle persone e per questo rivendicano l’aumento del numero delle piste ciclabili ed anche infrastrutture che assicurino il massimo della sicurezza.

In ogni caso, chiunque frequenti le località della Costa Azzurra non può che constatare come le due ruote assistite elettricamente siano ormai molto diffuse e, in alcuni casi, per la velocità che assicurano anche un poco pericolose per i pedoni.

Anche in questo campo occorrerà essere pragmatici e porre mano alle regole, ma la strada segnata pare sia proprio quella delle due ruote destinate a diventare sempre più lo strumento ideale per spostarsi in città, in libertà e soprattutto senza rischio di contagi o calche.




Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium