/ Ambiente

Ambiente | 23 settembre 2021, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Sigale e Clue du Riolan (Foto)

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Danilo Radaelli

Sigale e Clue du Riolan, fotografie di Danilo Radaelli

Sigale e Clue du Riolan, fotografie di Danilo Radaelli

Escursione in motocicletta per Danilo Radaelli che ci accompagna alla scoperta di Sigale e del Clue du Riolan nel Dipartimento delle Alpi Marittime.

 



Sigale è un paesino collinare situato a 620 metri sul livello del mare e affacciato sulla valle dell'Estéron: con una superficie di 5,6 km², Sigale è uno dei comuni più piccoli del Dipartimento. Fa parte, assieme con altri 44 comuni, del Sigale è uno dei 45 comuni del territorio del Parc Naturel Régional des Préalpes d'Azur.

 



La torre dell'orologio (XIX° s.), che sorge sul sito di un antico castello fortificato, offre una magnifica vista sul paese così come sulla valle dell'Estéron, la valle del Riolan e le montagne circostanti.

Nel cuore del villaggio, la chiesa di Saint-Michel (XIII secolo), una bella fontana di fronte al municipio e un lavatoio coperto costituiscono un insieme molto pittoresco.

 

 

Fuori dal villaggio, sulla strada per Roquestéron, si trova la cappella di Notre-Dame d'Entrevignes. Questa cappella ha magnifici dipinti murali risalenti al XVI secolo.

Gli altri principali monumenti di Sigale sono la cappella Saint-Sébastien, il ponte Riolan (XIV secolo) negli indizi e un vecchio ponte che attraversa l'Estéron.



L'ambiente di Sigale costituisce un magnifico scenario per la pratica di numerose attività. Il GR510 che attraversa l'Estéron e il Riolan, passa sopra la città. Si possono raggiungere anche le Cime de la Cacia da cui si gode una splendida vista sul paese.

 


Equitazione, mountain bike, ciclismo, arrampicata sono alcune delle altre attività che si possono praticare a Sigale o nei dintorni.



Clue du Riolan
Sicuramente uno dei più bei canyon delle Alpi Marittime, vario e molto acquatico. Offre lunghi tratti a nuoto fra pareti di calcare bianco distanti poco più di un metro, passaggi sotto massi incastrati a qualche centimetro dall'acqua, tuffi e scivoli. In sostanza, l'ambiente sognato da chi ricerca nel canyoning una dimensione anche estetica.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium