/ Ambiente

Ambiente | 29 settembre 2021, 07:00

Transizione ecologica, per tre giorni a Nizza incontri, manifestazioni, esposizioni con un unico obiettivo: il futuro del nostro pianeta

Sul Quai des Etats Unis il 1° festival dell'innovazione ecologica, sono attesi quarantamila visitatori ogni giorno. Annunciata la presenza di Bruno Le Maire, Anne Hidalgo e Corinne Le Quéré

Scorcio di Nizza dalla terrazza del MAMAC

Scorcio di Nizza dalla terrazza del MAMAC

Da domani, giovedì 30 settembre al 3 di ottobre si svolgeranno a Nizza i Nice Transition Days: l’evento internazionale sarà dedicato alla cooperazione e alle nuove alleanze al servizio

della transizione ecologica, con l’obiettivo di guidare la ripresa economica europea con una prospettiva rispettosa dell’ambiente.

L'umanità sta entrando in un decennio decisivo di fronte alla sfida climatica. La lotta per la tutela dei suoli e della biodiversità, nonché per la decarbonizzazione degli stili di vita, dei modelli di produzione, consumo e viaggio, è una responsabilità storica di questa generazione.
La Métropole Nice Côte d'Azur ospita i Nice Transition Days, sottolineando il proprio impegno in favore della transizione ecologica.

In occasione dei Nice Transitions Days verrà organizzato il 1° festival dell'innovazione ecologica all'aperto: 500 metri di mostre sul Quai des Etats-Unis.

In contemporanea prenderà il via il Transition Forum, un forum economico internazionale che riunirà per 2 giorni, dal 30 settembre al 1 ottobre, innovatori globali, imprenditori, industriali, ricercatori, decisori internazionali pubblici e privati, personalità della società civile, con l’obiettivo di accelerare l'attuazione di ambiziosi progetti di transizione ecologica.

Venerdì 2 ottobre sarà sottoscritto l'Accordo di Nizza sul clima e verranno premiati i vincitori dell'Ecological Transition Trophy.

Sono attesi più di 40mila visitatori ogni giorno.
E’ annunciata la partecipazione di diverse personalità tra le quali Bruno Le Maire, ministro dell’economia, Anne Hidalgo, sindaco di Parigi e Corinne Le Quéré, Presidente dell’Haut Conseil pour le Climat.
Gli onori di casa sono affidati a Christian Estrosi, sindaco di Nizza.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium