/ Altre notizie

Altre notizie | 06 dicembre 2021, 07:00

La Buffa passa di mano, forse è la volta buona (Foto)

Un fondo d’investimenti avrebbe acquistato il grosso stabile fatiscente che ospita il mercato della Buffa nel centro di Nizza. Ora “forse” potranno essere avviati i lavori di ristrutturazione

La Cité de la Buffa a Nizza

La Cité de la Buffa a Nizza

Forse è la volta buona, ma é sempre meglio toccare ferro, anzi “legno” come sui dice in Francia.

I resti di quello che fu il fiorente mercato coperto alimentare della Buffa, ridotto ora a pochi banchi e a tanta confusione all’interno e a serramenti cadenti o rotti all’esterno, starebbero per passare nuovamente di mano, ponendo “forse” la parola fine su un vulnus che danneggia una delle zone “rinnovate” di Nizza a due passi dalla Promenade, dal Negresco e da Boulevard Gambetta ora reso pedonale.

Il gruppo Apicap, un fondo d’investimento parigino, che già è stato impegnato in importanti ristrutturazioni immobiliari a Nizza, avrebbe acquistato per 9,5 milioni di euro dal gruppo Carnivore la proprietà e starebbe per tacitare, con 3 milioni di euro, gli altri aventi titolo minori, compresi i pochi commercianti superstiti rimasti in loco.

Poi, dopo anni di diatribe, di liti, di minacce da parte del comune di Nizza di ricorrere all’esproprio con una dichiarazione di pubblica utilità, la vicenda potrebbe chiudersi e finalmente avviarsi il cantiere.

I lavori di ristrutturazione dovrebbero trasformare un fabbricato cadente, con vetri rotti e serramenti all’ultimo stadio, in un palazzo con annessi negozi ed un piccolo mercato coperto in grado di non stonare in una delle zone di Nizza che sta tornando ad essere uno dei punti di attrazione.

La soddisfazione per l’accordo raggiunto è stata espressa dal Sindaco Christian Estrosi: “Si tratta di un fondo di investimento serio che ha già rinnovato elementi del patrimonio a Nizza con i quali potremo dialogare per realizzare il progetto più adatto al quartiere”.

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium