/ Ambiente

Ambiente | 22 dicembre 2021, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Il litorale da Beaulieu a Villefranche

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Danilo Radaelli

Beaulieu, Cap Ferrat e Villefranche nelle foto di Danilo Radaelli

Beaulieu, Cap Ferrat e Villefranche nelle foto di Danilo Radaelli

Danilo Radaelli ci propone il mare d’inverno e lo fa scorrazzando in una magnifica porzione di Costa Azzurra.


Tra Beaulieu, Cap Ferrat e Villefranche, luoghi da sogno esaltati dal sole invernale in un ambiente che sa proporre colori e scorci unici quanto splendidi.
Villefranche sur Mer

 

 

Villefranche sur Mer è uno dei luoghi più affascinanti della Costa Azzurra, affacciato su una Baia da sogno.
Situato nel cuore di uno dei porti più belli di Francia, si legge sul web, le cui acque cristalline sono circondate da una vegetazione provenzale, Villefranche-sur-Mer è uno dei luoghi più belli di Francia.


Le sue acque profonde permettono a ogni tipo di imbarcazione di venire a gettare l'ancora e di godere del clima mite. Località nella quale concedersi una piacevole evasione lungo le vie tortuose del suo centro storico, dove le facciate arancioni ricordano l'onnipresenza del sole sul territorio di Villefranche-sur-Mer.
I colori caldi delle case contrastano con le tonalità chiare delle persiane, spesso semichiuse, che lasciano intravedere la vita tranquilla degli abitanti. Passeggiate a caso sotto i portici e i labirinti di scale: probabilmente arriverete alla rue Obscure, una strada sotterranea costruita nel XIII secolo per facilitare il passaggio dei militari. Questo luogo veniva utilizzato anche per conservare il vino e proteggere il bestiame.


Da visitare la chiesa di Saint-Michel, la cui facciata è una sublime tavolozza di bianco, rosa e giallo pallido. I suoi colori e l'architettura barocca del XVIII secolo fanno eco ai sontuosi edifici religiosi italiani. Questo monumento color ambra ospita uno degli organi più antichi delle Alpi Marittime, risalente al 1790. Si può anche ammirare un Cristo a grandezza naturale, scolpito nel legno di fico.
Da vedere anche la cappella di Saint-Pierre, vicino al porto di pesca, decorata da Jean Cocteau nel 1957.

 

Beaulieu sur Mer
Di Beaulieu sur Mer tutto é detto citando il suo nome, ormai desueto, in italiano “Belluogo”.
La cittadina ha saputo conservare il suo patrimonio architettonico unico, dimostrazione dei personaggi famosi e delle teste incoronate che vi soggiornarono durante la Belle Époque.


Le sue spiagge circondate da una grande varietà di piante esotiche sottolineano la dolcezza del suo clima.
Un parco con più di cento olivi centenari permette di concederci la bellezza e la pace a due passi dal mare.

 

Cap Ferrat
La penisola Saint-Jean-Cap-Ferrat ha acquisito notorietà in tutto il mondo, offrendo ai suoi ospiti il fascino di un sito eccezionale e ben conservato.

 

Oasi di verde nel cuore della Costa Azzurra, vanta oltre 300 giorni di sole all'anno, il territorio è la meta ideale per le vacanze: spiagge, ristoranti, turismo bordo sentieri riva, alberghi, magnifici giardini e sontuose ville situate in una splendida cornice naturale. La cappella di Saint Hospice, Villa Santo Sospir e molte altre ville Époque testimoniano un passato ricco di storia e di cultura.




Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium