/ Altre notizie

Altre notizie | 09 gennaio 2022, 07:00

L’Ange de la Baie ricorderà le 86 vittime della strage sulla Promenade

La sculta di Jean Marie Fondacaro realizzata in alluminio, posta a 4 metri sul livello del mare rifletterà l’azzurro delle acque e il bianco della spuma delle onde. Sarà posta sulla Promenade di fronte al Palais de la Méditerranée

L’Ange de la Baie ricorderà le 86 vittime della strage sulla Promenade

L’Ange de la Baie ricorderà le 86 vittime della strage sulla Promenade

L’Ange de la Baie, la scultura firmata dall’artista nizzardo Jean Marie Fondacaro, che ricorderà le 86 vittime dell’attentato, troverà posto sulla Promenade des Anglais, all’altezza del Palais de la Méditerranée dove il camion bianco fermò la corsa dopo aver ucciso e ferito.

 

L’opera è stata ufficialmente presentata, si chiamerà “L’Angelo della Baia”: realizzata in alluminio, posta a 4 metri sul livello del mare rifletterà l’azzurro delle acque e il bianco della spuma delle onde.

 

Alla base sarà riproposto il “cuore”, il cui originale si trova nel Jardin di Villa Massena, sempre sulla Promenade des Anglais, con i nomi delle 86 vittime.
Come è stato sottolineato nel corso della presentazione da Christian Estrosi esprimerà memoria, resilienza, solidarietà, forza, unione, speranza in un domani migliore.

 

Sarà un inno alla vita e si rivolgerà a tutti in particolare ai bambini: una scultura grande, snella, ariosa, luminosa che darà un'impressione di movimento.
L’inaugurazione dell’Ange de la Baie avverrà nel corso di una cerimonia il prossimo 14 luglio, nel sesto anniversario della strage.
Sono stati 15 gli artisti che hanno partecipato al concorso.

Chi è Jean-Marie Fondacaro    
Nato nel 1956 a Nizza, Jean-Marie Fondacaro è cresciuto in una famiglia di artigiani. La sua formazione, con altri intagliatori del legno, gli diede la padronanza della sua professione che rinnova sfuggendo al confinamento restrittivo di una sola tecnica.

Nel 1996 ha vinto il Premio Arman alla fiera internazionale “D'ART" di Nizza.
Nel corso degli anni 2000 numerosi incontri e opportunità artistiche hanno consentito all'artista di allestire mostre personali, tra cui, nel 2003, alla "Maison des Arts" di Châtillon, poi nel 2006 una collaborazione con il gruppo Vinci e la realizzazione di una mostra presso la sede del gruppo a Rueil-Malmaison.

 

Quindi ha realizzato, per committenti privati, vari progetti di sculture monumentali e opere integrate in complessi architettonici.
L'anno 2013 è in gran parte dedicato a una mostra personale nella cittadella di Villefranche-sur-Mer.

 

Nel 2018 l'artista presenta le sue ultime produzioni durante una mostra a Villa Tamaris, centro d'arte di La Seyne-sur-Mer.
Jean Marie Fondacaro è rappresentato in Francia e all'estero dalla Galerie Bogéna a Saint-Paul de Vence e il suo studio, situato a Nizza al 48 del Chemin du Petit Pessicart, è un luogo di incontro tra artisti e amatori d’arte.







Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium