/ Altre notizie

Altre notizie | 11 gennaio 2022, 07:00

Emmanuel Macron “benedice” il nuovo Hôtel des Polices di Nizza (Foto)

L’infrastruttura è unica nel suo genere in Francia, in grado di consentire il massimo coordinamento tra tutte le forze di polizia ed anche di assicurare il controllo di un territorio che nel pieno della stagione turistica aumenta esponenzialmente la popolazione

Emmanuel Macron all'interno del futuro Hôtel des Polices di Nizza

Emmanuel Macron all'interno del futuro Hôtel des Polices di Nizza

E’ stato Emmanuel Macron ricevendo, dalle mani di Christian Estrosi, le chiavi della futura “casa delle polizie” di Nizza a segnare la tappa definitiva sulla strada di un’infrastruttura molto importante per un territorio difficile quale è quello della Costa Azzurra.

 

Un Presidente della Repubblica in gran spolvero, ormai lanciato verso la competizione elettorale di primavera e per nulla infastidito dalla plateale assenza di alcuni esponenti del Républicains e con lo “strappo” alla forma del deputato del territorio assente alla cerimonia.

 

L’infrastruttura è unica nel suo genere in Francia, in grado di consentire il massimo coordinamento tra tutte le forze di polizia ed anche di assicurare il controllo di un territorio che nel pieno della stagione turistica aumenta esponenzialmente la popolazione.

 

L’ Hôtel des Polices dovrebbe entrare in attività a fine 2025 e riunire in un solo luogo, posto poco distante da Place Garibaldi, tutte le forze di polizia che operano a Nizza.
Si sistemeranno nei locali dell’ex Ospedale di Saint Roch circa 2 mila agenti tra Police Nationale (1.200 agenti) e Police Municipale (800 agenti) attualmente ospitati in diversi siti nella città di Nizza.

 

Sarà il primo centro del genere a sorgere in Francia: il costo complessivo ammonta a 220 milioni di euro dei quali 172 finanziati dallo Stato francese, 28 dalla città di Nizza e 10 milioni dalla Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur.

 

Dei 28 milioni che investirà la città di Nizza, una ventina sono destinati ad un progetto ambizioso ed innovativo, quello della realizzazione di una sala di supervisione che ospiterà polizia nazionale e municipale e che, attraverso moderne tecnologie, terrà sotto controllo il territorio e sarà utilizzato per gestire, dirigere e coordinare operazioni complesse.

 

Il Centre d’Hypervision Urbain et de Commandement, primo in Francia, sarà distribuito su oltre 2.800 metri quadrati e si svilupperà su due piani.
Sarà dotato, in un piano, di

  • 3 sale di elaborazione video
  • Centro di Comando Operativo della Polizia Municipale (COC),
  • Centro Multimodale per le operazioni nel territorio della Métropole (CMDM),
  • Posto di comando per la sicurezza,
  • Posto di Comando Comunale (PCC),
  • Regie di Ligne d’Azur che gestisce i trasporti locali
  • Centro "data scientist"
  • Ospiterà pure l’Agenzia per la salute, l'ambiente e la gestione dei rischi.


L’altro piano comprenderà:

  • Due sale di crisi modulari,
  • Una terrazza dedicata al pilotaggio di droni
  • Un laboratorio di nuove tecnologie
  • Una cellula dedicata alla sicurezza informatica.

 


Nel Centre d’Hypervision Urbain et de Commandement saranno operativi 120 agenti con a disposizione strumenti digitali collegati al Centro nazionale di informazione e comando della polizia (CIC) per facilitare lo scambio di informazioni, in particolare durante la gestione delle crisi.
Sul territorio saranno dislocate 3.900 telecamere e vari sistemi di allerta innovativi (pulsanti e cassette di emergenza, dispositivi sonori, allerta SMS).



Ripartiti i compiti tra i diversi corpi di polizia

Polizia Municipale: 800 agenti

  • Tutti i servizi operativi, unità di prossimità e di intervento, brigate specializzate, accoglienza pubblica, prevenzione;
  • Il primo centro di monitoraggio visivo urbana in Francia con circa 2.820 m2 di superficie all'avanguardia tecnologica;
  • Servizi di traffico, il posto di comando di sicurezza della città di Nizza, la gestione dei grandi eventi e una sala di gestione delle crisi e Sécurité informatica.


Polizia Nazionale: 1200 agenti

  • Pubblica sicurezza (polo autostradale pubblico, quartieri e sicurezza dipartimentale)
  • Polizia giudiziaria;
  • Servizi funzionali e di formazione.


L'agenzia per la salute, l'ambiente e la gestione dei rischi creata dalla Métropole Nice Côte d'Azur


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium