/ Fashion

Fashion | 16 aprile 2022, 15:02

I film in concorso e fuori concorso della 19' edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie

Un programma di film immaginato per andare oltre questo nostro tempo cupo, un futuro – speriamo non impossibile - nel quale la risata è l’unico carburante del mondo.

Immagine repertorio

Immagine repertorio

Quest’anno i film in concorso e fuori concorso della 19a Edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie (Grimaldi Forum, 25-30 aprile) arrivano dall’Europa, dal Canada, Porto Rico, Colombia e Argentina all'insegna del divertimento più puro per garantire risate, filtrare i pregiudizi della società e offrire spunti di riflessione interessanti: un programma di film immaginato per andare oltre questo nostro tempo cupo, un futuro – speriamo non impossibile - nel quale la risata è l’unico carburante del mondo.

 

Tra spietate parodie, remake, ritorno alle radici, scontri famigliari, famiglie allo sbando, conflitti generazionali, emancipazione femminile, liberazione sessuale e tematiche Lgbtq+, Paul Haggis e i giurati - Tom Leeb, Clara Ponsot, Pierpaolo Spollon - quest’anno avranno un gran da fare per decretare i vincitori delle varie sezioni della rinomata Kermesse ideata e diretta da Ezio Greggio.

 

Penélope Cruz, con ironia ed eleganza, inaugura simbolicamente una settimana di cinema pieno di talenti più e meno nuovi. L’attrice spagnola più popolare al mondo, insieme ad Antonio Banderas e Oscar Martínez, è protagonista di Competencia Oficial – nella selezione di Venezia 2021 - che apre la 19ª edizione del festival monegasco, anticipandone l’uscita sul territorio francese prevista per giugno e proprio mentre arriva nelle sale italiane con Lucky Red. Un film ispano-argentino scritto e diretto da Gastón Duprat e Mariano Cohn che (a dispetto del titolo) sarà presentato fuori concorso.

Tra i gioielli di questa edizione, arriva in concorso a Monte Carlo l'anteprima internazionale di Babysitter, secondo lungometraggio dell'attrice Monia Chokri (Les amours imaginaires di Xavier Dolan del 2010), il cui incipit ricorderà a molti un fatto di cronaca di alcuni mesi fa: un uomo su di giri molesta una giornalista in diretta televisiva alla fine di una partita e il giorno dopo è un caso. Una commedia provocante e caleidoscopica che racconta la depressione post parto e i giochi erotici in una satira farsesca della società post #metoo. E ancora: i re della commedia spagnola Paco León e Dani de la Orden, la straordinaria Sandra Hüller e l’istrionico Bernhard Schüz dalla Germania, i protagonisti dell'unico film italiano in concorso Aldo Baglio e Lucia Ocone e le eccentriche protagoniste di Montecarlo 2022 che scopriremo nei film: un’anziana spacciatrice danese e una vedova portoricana organizzatrice di vere e proprie feste di funerale.

 

Otto sono i film in concorso, uno fuori concorso (Competencia Oficial) e due eventi speciali.

Due veterani della commedia (da Spagna e Norvegia), due opere seconde (i film in concorso francese e italiano), tre opere prime in arrivo da Porto Rico, Danimarca e Germania. C'è anche un film d'esordio italiano, firmato da un'attrice icona della commedia. Si tratta di una giornata dedicata al cinema made in Italy con due eventi speciali (programmati per venerdì 29 aprile). Il primo è quello con Claudia Gerini, che sarà a Monte Carlo per accompagnare il suo Tapirulàn - presentato recentemente al Festival di Bari. Il secondo è l'incontro con il regista e protagonista Edoardo Leo e con l'attore Stefano Fresi per Lasciarsi un giorno a Roma, che vede protagonista anche l'attrice spagnola Marta Nieto (Coppa Volpi a Venezia nel 2019 per Madre di Rodrigo Sorogoyen). Entrambi avranno il loro debutto internazionale a Monte Carlo.

 

Una boccata d'aria (A breath of fresh air) - anteprima mondiale di Alessio Lauria

Italia, 2022, 100’ con Aldo Baglio, Lucia Ocone, Giovanni Calcagno, Ludovica Martino, Davide Calgaro. Prodotto da Matteo Rovere. Una produzione Groenlandia con Rai Cinema.

 

Das Schwarze Quadrat (The Black Square) - anteprima internazionale di Peter Meister Germania, 2021, 95’ con Bernhard Schüz, Sandra Hüller, Pheline Roggan, Jacob Matschenz. Dalla Germania arriva l’opera prima di Peter Meister, The Black Square, una spy story comica con protagonista una star del cinema tedesco quale

Bernhard Schüz e Sandra Hüller che molti ricorderanno per l'Orso d'Argento vinto a Berlino per Requiem di Hans-Christian Schmid (2006) e per lo European Film Award del 2016 come miglior attrice per Toni Erdmann (di Maren Ade).

 

Perfume de Gardenias - anteprima europea di Macha Colón - Porto Rico - Colombia, 2021, 97’. Con Luz María Rondón, Sharon Riley, Kara María, Carmen Nydia Velázquez, Flor Joglar de Gracia, Milagros Orkz, Abner Rivera. Perfume de Gardenias è l’opera prima di Macha Colón, artista multidisciplinare queer e cantante afro-portoricana.

 

Mamá o papá (You Keep the Kids) - anteprima internazionale Spagna, 2021, 95’

di Dani de la Orden, con Paco León, Miren Ibarguren, Laura Quirós, Sofía Oria, Iván Renedo, Eva Ugarte, Miquel Fernández, Berto Romero, Pedro Casablanc, Ester Exposito.

Dani de la Orden (a soli 33 anni) dirige il suo nono lungometraggio: Mamá o papá

(remake del francese Papa ou Maman del 2015, da cui è nato anche il remake italiano Mamma o papà di Riccardo Milani nel 2017) che a Monte Carlo arriva per la sua anteprima internazionale. Dopo Hasta que la boda no nos separe, Dani de la Orden è in concorso a Monte Carlo per il secondo anno consecutivo. Paco León (regista di Kiki, el amor se hace – a Monte Carlo nel 2016), Miren Ibarguren e Ester Exposito (influencer e tra le protagoniste della serie Élite) e altri volti noti del cinema spagnolo contemporaneo, compongono quella che è la protagonista assoluta del film: la famiglia.   

 

Miss Viborg - anteprima internazionale di Marianne Blitcher- Danimarca - Argentina, 2022, 100’, con Ragnhild Kaasgaard, Isabella Møller Hansen, Kristian Halken

 

Babysitter - anteprima europea di Monia Chockri - Canada, 2022, 88’

Adattamento cinematografico dell'omonima pièce teatrale scritta da Catherine Léger (anche autrice della sceneggiatura) con Patrick Hivon, Monia Chokri, Nadia Tereszkiewicz, Steve Laplante.

 

Irréductible (Employee of the month) - anteprima Monegasca di Jérôme Commandeur

Francia, 2021, 84’. Con Jérôme Commandeur, Pascale Arbillot, Malik Bentalha, Karina Beuthe Orr, Nicole Calfan, Christian Clavier, Michel Crémadès, Éva Darlan, Gérard Darmon,

Jérôme Commandeur, celebre comico protagonista di numerose commedie francesi tra cinema e teatro, è Irréductible.

 

Ingenting Å Le Av (Nothing to laugh about) - anteprima francese di Petter Næss
Norvegia, 2021, 70’, con Odd-Magnus Williamson, Sara Khorami, Øystein Martinsen, Elisabeth Karoline Krüger.

 

Sabato 30 aprile, durante la consueta serata di Gala dove si alterneranno talent provenienti da tutto il mondo, si decreteranno i vincitori del Festival de la Comedie di Monte Carlo, considerato, tra i più rinomati festival cinematografici esclusivamente dedicati alla commedia, che negli anni ha riscosso un crescente apprezzamento di pubblico e critica a livello mondiale.

 

 

La manifestazione, in collaborazione con EFG Bank (Monaco), si svolge da sempre sotto l’Alto Patronage di S.A.S. Principe Albert II de Monaco e dell’Ambasciata d’Italia.

Anche quest’anno, Radio Monte Carlo è la Radio ufficiale del Festival.

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium