/ Sport

Sport | 22 maggio 2022, 16:43

F1. Spagna amara per Leclerc: il monegasco si ritira, la sua Ferrari lo tradisce mentre era al comando

Gigantesco campanello d'allarme in vista della gara del Principato di domenica prossima.

Foto Ferrari

Foto Ferrari

Sembrava tutto indirizzato per il meglio, con un Gran Premio di Spagna ricco di imprevisti e di problemi ancora prima della partenza per Red Bull, con Verstappen che sostituisce l'attuatore del DRS e con gli spettri del problema di pescaggio della benzina che ieri gli avevano impedito di giocarsi fino all'ultimo la pole position. E invece, il problema peggiore, si manifesta per la Ferrari al giro 27.

Il monegasco Charles Leclerc, autore fino a quel momento di una gara impeccabile, senza nemmeno forzare troppo anche grazie agli avversari che man mano sembravano perdere terreno, è costretto al primo ritiro del campionato per un problema sulla sua monoposto, proprio mentre era comodamente al comando del Gran Premio.

Ed è un campanello d'allarme gigantesco, dato che la Rossa dimostra il primo vero problema di affidabilità nel weekend in cui inizia la nuova fase del Mondiale, con sviluppi e aggiornamenti portati un po' da tutti. Di certo non il migliore biglietto da visita per presentarsi da venerdì sulle strade del Principato.

E Leclerc, alla vigilia della gara di casa, perde il comando della classifica mondiale, superato da Verstappen vincitore a Barcellona davanti al compagno Perez (doppietta Red Bull) e alla Mercedes di George Russell. Quarto Sainz con l'altra Ferrari autore di una gara opaca: partito male, sbaglia nei primi giri finendo nelle retrovie e compromettendo qualsiasi possibilità di podio, anche contrariamente a quanto può far pensare l'ordine di arrivo finale. Quinto Hamilton, sfortunato, colpito nelle prime curve dalla Haas di Magnussen con conseguente foratura e costretto da subito a risalire la classifica.

Federico Bruzzese

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium