Ambiente - 12 luglio 2022, 07:00

A Beaulieu la prima spiaggia “ad emissioni zero” della Francia (Video)

Si tratta dello stabilimento Baia Bella: dal recupero delle acque al vetro, dall’arredo al riciclo, nulla è lasciato al caso

Baia Bella a Beaulieu

Baia Bella a Beaulieu

Nell’affollata Costa Azzurra, a Beaulieu sur Mer, uno stabilimento balneare si sta distinguendo per essere il primo, in Francia, ad essere ad emissioni zero, anzi, secondo un’analisi effettuata da un ente certificatore, sarebbe addirittura a credito.

Non male sicuramente: il risultato raggiunto indica che la Plage la Baia Bella di Beaulieu come uno stabilimento balneare rispettoso dell’ambiente ed in grado di assicurare il funzionamento senza un impatto sull’ambiente.

 

Come ha ottenuto questo risultato?
Pannelli solari per produrre energia, un impianto di recupero dell’acqua delle docce e di quella piovana che viene utilizzata per irrigare il verde che la contorna e piante a basso consumo di acqua.
Non solo: arredi e mobili realizzati in legno proveniente dall’Europa (con basso impatto nei trasporti), ingredienti per i cibi forniti dal ristorante provenienti, per lo più, da colture della zona, bottigliette rigorosamente in vetro e recupero degli imballaggi da parte dei fornitori stessi.

 

I dati dicono che il “risparmio” complessivo è pari a 26 tonnellate di carbonio e il consumo di 13,5 tonnellate, con un saldo attivo di 12,5 tonnellate.
Poi, ciliegina sulla torta, la spiaggia finanzia pure due progetti, uno in Amazzonia per la protezione delle foreste e delle popolazioni ed uno in Messico per il recupero dei rifiuti.

Dimostrazione evidente che a volte “basta volere” per ottenere risultati rispettosi dell’ambiente offrendo un servizio eccellente.
Infine, per motivare il personale, una ricompensa anche per quello che si distinguerà come il più “verde”.

 



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU