/ Eventi

Eventi | 14 luglio 2022, 19:00

“Nizza, regina dei fiori”, una mostra al Musée Massena (Foto)

La mostra è parte della Biennale delle Arti dedicata ai fiori. Si può visitare fino al 9 ottobre

Marc Chagall La Baie des Anges (Nice, Soleil, Fleurs) 1962 Lithographie, 99 × 62 cm Nice, Bibliothèque patrimoniale Romain Gary, AFF.854 ©Ville de Nice / photo : Laurent Thareau

Marc Chagall La Baie des Anges (Nice, Soleil, Fleurs) 1962 Lithographie, 99 × 62 cm Nice, Bibliothèque patrimoniale Romain Gary, AFF.854 ©Ville de Nice / photo : Laurent Thareau

Nice, reine des fleurs”, con questa mostra il Musée Massena di Nizza “partecipa” alla Biennale delle Arti dedicata ai fiori: la mostra può essere visitata fino al 9 ottobre 2022.

Huyen Nice Vers 1950 Affiche, papier imprimé couleur, 99 × 59 cm Nice, musée Masséna, inv. MAH-7851 ©Ville de Nice / photo : Laurent Thareau


Furono i paesaggi fioriti della campagna nizzarda a impressionare i primi viaggiatori stranieri che venivano a trascorrere l'inverno a Nizza, contribuendo al successo della stazione invernale.

Jean-Baptiste Barla Papaver rhoeas L. (Coquelicot) Première moitié du XIXe siècle Planche aquarellée, 36 × 27 cm Nice, Muséum d’Histoire naturelle, inv. 2005.0.2076

Il turismo diventò l’attività principale di Nizza e sarà il motivo della sua inclusione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Raoul Dufy Fleurs dans un vase bleu 1942 Aquarelle sur papier, 64,5 × 50,8 cm Monaco, collection E. Henrard ©Collection E.Henrard


I fiori assursero a simbolo della città che arricchì non solo il paesaggio urbano con molti giardini, ma fece anche un uso massiccio di motivi floreali per la decorazione di interni ed esterni degli edifici, dalla casa modesta al Grand Hotel.

 Félix Ziem Nice, le marché 1890 Huile sur bois, 48 × 72 cm Martigues, musée Ziem, inv. MZP 993.1.527 ©Commune de Martigues-Musée Ziem


La Battaglia dei Fiori divenne uno degli intrattenimenti “simbolo” di Nizza e contribuì allo sviluppo sistematico di una vera e propria agricoltura floreale rivolta al fiore reciso, coltivato in piena terra o in serra.

André Groult & Raoul Dufy Chaise – Meuble Paris, La Porte Saint-Denis 1933 Bois de hêtre nuagé d’or, tapisserie de basse lice de Beauvais en laine et soie, 95 × 52 × 50 cm Paris, Mobilier national, inv. GMT-24694-002 ©Mobilier National / photo : Isabelle Bideau


Il rapporto anche commerciale di Nizza con i fiori viene evocato nella mostra che dà spazio al ruolo pubblicitario svolto dai fiori.

Berthe Morisot Branches d’oranger 1889 Huile sur toile, 33 × 52 cm Paris, musée Marmottan Monet, Legs Annie Rouart, Fondation Denis et Annie Rouart, 1993, inv. 602

Dipinti, incisioni, manifesti, arti decorative: sono quasi 250 le opere che si scoprono in sette tappe: “La mythologie des fleurs”, “Là où les orangers fleurissent”, “Une ville fleurie”, “Le fleurissement de l’architecture et des décors”, “Un art de vivre fleuri”, “Les fleurs, une industrie et un marché”, “La Bataille de fleurs, une fête niçoise”.Il Museo Masséna si trova in Rue de France 65 a Nizza ed é aperto tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 11 alle 18.

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium