Eventi - 03 agosto 2022, 16:00

Biot International Glass Festival porterà il vetro al centro di 3 giorni di eventi a settembre, avant premier dal 2 agosto con Glass is Beautiful

Dal 2 agosto, in anteprima del festival, ha aperto i battenti nel cuore del paese, nelle sale espositive di Hedberg Torun, la mostra internazionale Glass is Biotifull III.

Biot International Glass Festival porterà il vetro al centro di 3 giorni di eventi a settembre, avant premier dal 2 agosto con Glass is Beautiful

In quest'anno 2022 designato dalle Nazioni Unite come "anno del vetro", la città di Biot, conosciuta come "Città dell'artigianato del vetro" dal 1997 e punto di riferimento per la creazione del vetro in Costa Azzurra, celebra questo artigianato artistico durante una biennale iniziata nel 2018: il Biot International Glass Festival, che si svolgerà dal 23 al 25 settembre 2022. Vieni a vivere un'esperienza unica e scopri le creazioni dei maestri vetrai francesi e internazionali durante la 3a edizione che sarà sponsorizzata da uno dei i più grandi maestri vetrai del mondo, Lino Tagliapietra: mostre, mercato dell'arte, soffiatura del vetro all'aperto, intrattenimento per il grande pubblico, visite ai laboratori, dimostrazioni e spettacoli.

Dal 2 agosto, in anteprima del festival, ha aperto i battenti nel cuore del paese, nelle sale espositive di Hedberg Torun, la mostra internazionale Glass is Biotifull III.

37 vetrai in rappresentanza di 17 nazionalità! Questa impegnativa selezione è stata effettuata alla cieca da una giuria professionale composta dall'editore tedesco Uta Klotz, dal direttore del centro del vetro scozzese "North Lands Creative" Karen Philips e dal vetraio francese Damien François, ospite d'onore al Biot International Glass Festival nel 2020.

La mostra Glass is Beautiful III apre lo spettro della vetreria a tutte le tecniche, dal vetro soffiato al vetro stampato, compreso il multistrato o anche il vetro lavorato a freddo. La sua ricchezza si trova anche nella varietà della dimensione plastica delle opere che vanno dal figurativo all'astrazione. Riflettendo l'essenza stessa del Biot International Glass Festival, avviato dalla città di Biot in collaborazione con l'associazione So Big, questa mostra fa parte di un desiderio di scambio, condivisione e apertura internazionale con i professionisti del vetro e il pubblico.

Artisti selezionati

I francesi: Laetitia Andrighetto e Jean-Charles Miot, Jonathan Ausseresse, Vincent Breed, Antoine Brodin, Xavier Carrere, Jean Gazdac, Eric Lemarie, Sofiane M'sadek, Victor Stokowski, Léa Tarakdjian, Gérald Vatrin, Alain Villechange.

Gli Internazionali: Elmia Abolhassani (Portogallo), Sinéad Brennan (Irlanda), Zsolt Janos Budai (Ungheria), Fiona Byrne (Svizzera), Kathryna Cuschieri (Irlanda), Roisin De Buitlear (Irlanda), Chantal Delporte (Belgio), Deyra Geylani Vurusan (Turchia), Nikola Grozdanov (Bulgaria), Marie Hauschildt (Danimarca), Anna Jura (Polonia), Micha Karlsund (Danimarca), Krej Katarzyna (Polonia), Zuzana Kubelkova (Repubblica Ceca), Marie-Renée Morales-Lam (Portogallo) , Jiemin Park (Corea), Benjamin Podoba (Italia), Fréderik Rombach (Belgio), Mare Saare (Estonia), Ida Christelle Siebke (Norvegia), Aoife-May Soden (Danimarca), Galla Theodosis (Norvegia), Rotzsch Tortsten (Germania) ) ).

rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU