/ Business

Business | 26 agosto 2022, 07:00

Consob brokers: sicure transazioni online in Italia

In Italia i servizi e le attività di investimento forniti dagli intermediari finanziari sono regolamentati dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

Consob brokers: sicure transazioni online in Italia

In Italia i servizi e le attività di investimento forniti dagli intermediari finanziari sono regolamentati dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob). La Consob è una autorità governativa per il controllo sulla legalità e la trasparenza dei mercati finanziari italiani, dei broker, delle società di investimento, del mercato e della borsa italiana ed estera. Nella piattaforma toptrading.org si possono trovare le migliori recensioni di broker certificati dalla Consob, affinché si possa stare tranquilli per quanto riguarda la sicurezza nelle transazioni online.

Cos'è la Consob

Questo ente regolatore è stato creato nel 1974 da una legge statale del governo italiano. Da quel momento, la Consob assume le funzioni e i compiti che fino ad allora erano di competenza del Dipartimento del Tesoro.

Inizialmente, l'attività della Consob si limitava alla vigilanza dei mercati mobiliari. In seguito, a partire dal 1983, le sue competenze sono state ampliate alla protezione anche del risparmio pubblico, fino a consolidarsi come entità autonoma.

Dal 1991 i suoi poteri sono stati integrati con il controllo e la supervisione delle società di brokeraggio. In tal senso, la Consob conduce costantemente delle indagini per verificare le operazioni finanziarie o anche la qualità e la trasparenza delle attività economiche delle imprese, tra cui la finanza d'impatto, con lo scopo di mantenere intatta l'integrità del mercato.

I compiti della Consob

La Consob ha il compito di salvaguardare il denaro degli utenti e le informazioni privilegiate. Chiunque voglia entrare in attività finanziarie sul territorio italiano e parteciparvi, sia fisicamente che online, può essere sicuro della trasparenza e della legalità in cui opera.

Gran parte degli italiani interessati a effettuare transazioni finanziarie scelgono dei broker autorizzati per operare sulla Borsa Italiana. Gli stessi broker possono avere la certificazione necessaria per partecipare al commercio internazionale di valuta estera o ForEX.

Sebbene il mercato ForEX non sia così fiorente come quello di Londra o New York, i suoi appassionati sono sempre alla ricerca d'informazioni sul mondo del business. In questo modo, possono tenersi aggiornati sugli ultimi avvenimenti riguardanti le trasformazioni e le tendenze nel campo degli investimenti. Questa attività sta diventando sempre più diffusa ed è assolutamente legale.

In questo contesto, la Consob provvede ad autorizzare il funzionamento di tali mercati, a sorvegliare l'attività dei singoli broker e delle Società di gestione dei mercati e ad assicurare che le negoziazioni si realizzino in modo trasparente e ordinato, nonché il comportamento dei promotori e degli intermediari finanziari.

Trading online in Italia

Dall'avvento dell' internet, gli investimenti e le attività finanziarie possono essere effettuati attraverso piattaforme digitali. Infatti, attualmente è sufficiente un qualsiasi dispositivo che possa connettersi a Internet, sia esso un computer, un tablet o uno smartphone.

Tuttavia, è essenziale che il trader si affidi a un broker qualificato e a una piattaforma di trading legalmente costituita.

La comunicazione virtuale ha avuto un impatto bestiale sul modo di fare trading. In confronto a come si faceva 25 o 30 anni fa, la velocità delle transazioni è sorprendentemente più rapida ed efficiente. Inoltre, sono a disposizione degli investitori più strumenti finanziari, mentre i trader possono affidarsi a un'ampia gamma di indicatori e strumenti. Inoltre, per calcolare l'andamento del mercato è ora possibile utilizzare un sistema semi-automatico: basta un doppio clic per calcolare il trend e modificare gli strumenti.

Analogamente al fatto che molti strumenti sono accessibili su una piattaforma online, può esserci anche una certa vulnerabilità rispetto agli attacchi informatici esterni. Ma non solo: le piattaforme fraudolente possono moltiplicarsi e agire senza nessun controllo.

A questo punto diventa fondamentale identificare il sito che si offre come trader ed il relativo certificato Consob.

Il trading online è in piena espansione. Lo sviluppo della pandemia e la necessità di rimanere a casa hanno fatto sì che il trading online esplodesse letteralmente sui dispositivi di molti italiani. Si stima che il numero di trader autorizzati in Italia sia aumentato di circa il 40% rispetto al periodo precedente alla pandemia, e continua a crescere.

Accanto a questi conti, vi è il numero di broker non autorizzati, che vanta cifre superiori al 30%.

Conclusione

Qualsiasi processo di investimento economico comporta dei rischi rispetto ai quali l'investitore deve essere consapevole. Ovviamente il trading di azioni non sfugge a questa realtà e chiunque intenda operare in borsa o nel Forex deve essere consapevole che è possibile ottenere un profitto, ma anche una perdita. Si potrebbero considerare come "i rischi del mestiere".

A questi rischi "normali" possono aggiungersi piattaforme fraudolente che offrono guadagni di investimenti che non sono stati autorizzati e che non dispongono di meccanismi di controllo affidabili.

Per questo motivo, è necessario essere prudenti sulla vera identità del trader che si propone come investitore. Tale presenza deve essere verificata negli album di controllo presso la Consob o altre autorità analoghe. Un elenco dei trader più affidabili è disponibile su toptrading.org.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium