Business - 19 settembre 2022, 07:00

Sedie da ufficio: quali caratteristiche devono avere

Se lavori in un ufficio per molte ore davanti a un computer, trascorri tanto tempo seduta su una sedia

Sedie da ufficio: quali caratteristiche devono avere

Se lavori in un ufficio per molte ore davanti a un computer, trascorri tanto tempo seduta su una sedia. Per lavorare comoda e senza ripercussione per la tua schiena, occorre avere una buona sedia per l’ufficio. Quando si parla di sedie da ufficio, è importante che abbiano determinate caratteristiche tecniche che ne assicurano la qualità e altri aspetti come funzionalità ed ergonomia.

Le sedie per il lavoro non sono tutte uguali e per trovare quella giusta per te e le tue esigenze, ci sono alcuni parametri che devono seguire. Puoi trovare la sedia da ufficio più adatta se prendi in esame diversi fattori, a patto di sapere quali sono. A prescindere da stile, colore, materiali etc. fai una buona scelta nel momento in cui ti assicuri che tutte queste caratteristiche vengano rispettate.

Regolare l’altezza della sedia

Per iniziare, una buona sedia per l’ufficio deve essere regolabile in altezza. È il primo fattore fondamentale per identificare una sedia di qualità. Regolare una sedia in altezza è importante perché le persone hanno altezze diverse. Regolando l’altezza della seduta, sei sempre perfettamente parallela al piano di lavoro. in genere, al giorno d’oggi le sedie per l’ufficio hanno un sistema di regolazione di tipo pneumatico che va benissimo.

Regolare l’angolo dello schienale

L’angolazione dello schienale rispetto alla seduta riveste un ruolo fondamentale per l’ergonomia di una sedia per l’ufficio. Il meccanismo che regola l’angolo consente di inclinare più o meno lo schienale della tua sedia in base alle tue preferenze. Di solito, per prevenire ogni tipo di dolore, in particolare quello lombare alla schiena, è bene che l’angolo sia di 90°.

Il ruolo determinante del supporto lombare

Se osservi con attenzione la tua schiena, noterai che non è tutta dritta ma ci sono curve e anse naturali. Una di queste è proprio in corrispondenza della lombare. Per prevenire il mal di schiena localizzato in quel punto, assicurati che la tua sedia per il lavoro abbia un buon supporto lombare. Molti modelli hanno un cuscinetto la cui posizione si può regolare al fine di adattarsi alla perfezione. Evita l’appiattimento della zona lombare e quindi puoi restare seduta anche per più ore al giorno senza danni.

L’importanza dei braccioli

Per alcuni i braccioli possono sembrare un vezzo inutile quando si tratta di una sedia per il lavoro. Tuttavia, non è proprio così perché anche loro hanno una funzione ben precisa che vale la pena conoscere meglio. I braccioli servono per sostenere le braccia togliendo peso alla parte superiore del corpo. La distanza dei braccioli deve essere sufficientemente ampia. Allo stesso tempo, i braccioli devono essere abbastanza alti da arrivare ai tuoi gomiti, ma non troppo altrimenti la sedia non va sotto la scrivania. Se sono corti, diventano molto pratici affinché la sedia si adatti a ogni genere di piano di lavoro.

La presenza del poggiatesta

In particolare se sei solita ad avere dolori alla cervicale, ti conviene rendere in esame una sedia da ufficio che abbia anche un poggiatesta. È un elemento che non è presente in tutte le sedie, ma aiuta molto a tenere la testa ben dritta.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU