Eventi - 20 settembre 2022, 10:30

Ambiente, 'Marazzato' protagonista al 'RemTech 2022' di Ferrara dal 21 al 23 settembre

L’azienda leader nelle soluzioni per il pianeta presenta importanti novità nel campo sempre più richiesto delle bonifiche ambientali.

Ambiente, 'Marazzato' protagonista al 'RemTech 2022' di Ferrara dal 21 al 23 settembre

Il 2022, che celebra i primi settant’anni del ‘Gruppo Marazzato’ nato nel lontano 1952, vede nuovamente anche per l’edizione corrente l’azienda ambientale vercellese leader nelle soluzioni per il pianeta protagonista al ‘RemTech’ di Ferrara dal 21 al 23 Settembre prossimi.

L’unico Hub Tecnologico Ambientale, internazionale e permanente, specializzato sui temi del risanamento, rigenerazione e sviluppo sostenibile dei territori, in cui sarà presente con uno stand dedicato all’attuale e sempre più richiesto settore delle bonifiche ambientali, ambito in cui il marchio dall’elefantino con il naso all’insù ha conosciuto una continua crescita dal 2016 ai giorni nostri.

Dopo aver operato con successo nella ricostruzione del Nuovo Ponte Morandi, ‘Marazzato’ è tornato in Liguria per dare il proprio generoso contributo alla riqualificazione ambientale di un altro sito altrettanto importante e strategico per la regione: il Golfo di Rapallo, i cui fondali sono stati oggetto di un lavoro di dragaggio e livellamento da parte del team bonifiche, con particolare riferimento al Molo Duca degli Abruzzi e Molo Primeri.

Un compito arduo e avvincente al tempo stesso, che ha visto ‘Marazzato’ sperimentare per la prima volta in loco mezzi e tecnologie prima d’ora mai adottati dopo essersi aggiudicato la gara pubblica indetta dal Comune di Rapallo per le attività di movimentazione, dragaggio e livellamento dei fondali del Golfo.

Una sfida sicuramente interessante, ma che ha permesso di sperimentare metodologie completamente nuove. Una nuova dimensione, quella marittima, in cui è necessario ripensare e riprogettare per arrivare al risultato. 

Tra le principali novità che riguardano le bonifiche compiute da ‘Marazzato’, vi è anche la rigenerazione dell’area milanese dell’ex scalo ferroviario di Porta Romana. Un cantiere imponente durato 10 mesi, con oltre 100mila tonnellate di rifiuti da e verso un’area di ben 50mila metri quadrati di superficie destinata a ospitare il prossimo villaggio olimpico: la cui edificazione è affidata a un Fondo dedicato che ha scelto di puntare su ‘Marazzato’ per la bonifica preliminare del sito prima dell’avvio dei lavori di scavo.

“Siamo onorati di essere entrati a far parte di progetti di questo calibroSi tratta di una grande occasione per il Gruppo, che ci permette di espandere ulteriormente il nostro raggio d’azione sia dal punto di vista territoriale che nei confronti del nostro target. La fiera di Remtech, comunque, resta per noi un’arena di fondamentale importanza per continuare a interagire con i nostri interlocutori e trovarne di nuovi, nell’ottica di una crescita sostenibile che da sempre fa parte degli obiettivi del Gruppo” conclude Marco Tamberi, responsabile della divisione bonifiche.

Maggiori informazioni su www.gruppomarazzato.com.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU