/ Ambiente

Ambiente | 20 novembre 2022, 08:00

Menton, siglato un protocollo sperimentale sulla transizione climatica

Si tratta di memorandum innovativo della durata di tre anni col quale la Communauté de la Riviera française e Veolia s’impegnano a rafforzare la loro collaborazione per accelerare la transizione ecologica del territorio

Menton, uno scorcio, @Ville de Menton

Menton, uno scorcio, @Ville de Menton

La Communauté de la Riviera française è il primo “Territorio Sperimentale sulla Transizione Climatica”: il protocollo è stato sottoscritto da Yves Juhel, Sindaco di Mentone e Presidente della Comunità, Pierre Ribaute, Amministratore Delegato VEOLIA Water France e Christophe Kleinklaus, Direttore Commerciale di Veolia Recyclage et Valorisation des Déchets.

 

 

Si tratta di memorandum innovativo della durata di tre anni col quale la Communauté de la Riviera française e Veolia s’impegnano a rafforzare la loro collaborazione per accelerare la transizione ecologica del territorio.
Gli obiettivi, resi urgenti dall’emergenza ambientale, riguardano tre aree prioritarie:

  • Acqua: Tutela delle risorse idriche e delle risorse alternative
  • Energia: lottare per la sobrietà energetica
  • Rifiuti: sviluppare il riciclaggio e il recupero dei rifiuti

Al di là dei legami operativi e degli scambi contrattuali già esistenti, questa nuova partnership impegnerà le due parti a confrontare punti di vista, condividere e promuovere buone pratiche, alimentare i rispettivi osservatori e analisi al fine di:

  • Adattarsi a nuove situazioni: superare il moltiplicarsi dei periodi di siccità, cercare nuove risorse idriche nel territorio, lavorare sulla sobrietà dei consumi, intervenire sui settori urbani mitigandone la temperatura;
  • Creare collegamenti per agire: grazie ad azioni mirate alla riduzione e al recupero dei rifiuti;
  • Sviluppare soluzioni per la produzione di energia rinnovabile sul territorio: energia verde, energia fotovoltaica, recupero acque reflue; ecc.
  • Proteggere l’ambiente: proteggere il mare dagli inquinanti, promuovere attività nelle aree collinari e montane.

La firma del protocollo consente di avere a disposizione 120 mila euro in tre anni e rispondere così in modo più efficace e rapido alle sfide della transizione ecologica e dello sviluppo sostenibile del territorio.

 


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium