/ Business

Business | 23 novembre 2022, 07:00

Un nuovo terremoto da 10 miliardi sta per scuotere il mercato delle criptovalute?

Tutto il mercato delle criptovalute, e in particolare bitcoin, è stato duramente colpito dall'inaspettato crollo dell'exchange di criptovalute FTX

Un nuovo terremoto da 10 miliardi sta per scuotere il mercato delle criptovalute?

Tutto il mercato delle criptovalute, e in particolare bitcoin, è stato duramente colpito dall'inaspettato crollo dell'exchange di criptovalute FTX. Il valore di bitcoin è sceso a $ 15.800, mentre proprio un anno fa era a quasi $ 70.000. Anche Ethereum (ETH), la blockchain più grande dopo Bitcoin, è sceso a circa 1.000 dollari con JP Morgan che prevede un ulteriore crollo.

Nuove preoccupazioni

Ora si teme che un altro big del settore crypto valutato 10 miliardi di dollari, Digital Currency Group, possa avere seri problemi dopo che Genesis è stata costretta a sospendere i prelievi.

Genesis è una controllata di Digital Currency Group che possiede anche Foundry, una società di mining di bitcoin e criptovalute, la società di investimenti crypto Grayscale, l'exchange di criptovalute Luno e infine Coindesk, uno dei principali siti di notizie crypto al mondo.

Secondo il Wall Street Journal, Digital Currency Group ha richiesto un prestito di 1 miliardo di dollari ai suoi investitori per far fronte all’emergenza e alla crisi di liquidità causata da attività illiquide nel bilancio dell'azienda.

Una delle cause del crollo di FTX è stata proprio la presenza eccessiva di criptovalute illiquide a bilancio. Ecco perché diversi analisti pensano che anche Genesis sia destinata a seguire lo stesso destino, mettendo in guai seri la società madre Digital Currency Group.

Inoltre pochi giorni fa Grayscale, controllata del gruppo, per "problemi di sicurezza" si è rifiutata di rilasciare prove on-chain delle sue riserve di criptovalute.

Tre progetti che non risentono della crisi

Nonostante il bear market e la crisi nel mercato delle criptovalute innescatasi dopo il crollo dell’exchange FTX, non mancano i progetti che vanno avanti come se niente fosse.

Dash 2 Trade

Uno di questi progetti è Dash 2 Trade. Si tratta di una piattaforma di analisi del mercato delle criptovalute rivolta ai trader. Offre una serie di strumenti che consentono di prendere decisioni di investimento migliori.

Una di queste funzionalità è la creazione di strategie personalizzate che possono essere testate in un ambiente virtuale che però simula le reali condizioni di mercato. Il trader può quindi valutare se la strategia è efficace prima di impiegarla sul mercato vero e proprio. In caso contrario, è possibile apportare modifiche e testare di nuovo la strategia.

Non mancano segnali di trading, trading automatizzato e una serie considerevole di indicatori e metriche. Uno degli indicatori più innovativi è quello che riguarda la valutazione del sentiment sui social in relazione a determinate criptovalute.

La convinzione del team è che il valore di un asset dipende prima dalla percezione sociale che se ne ha e poi dal suo valore intrinseco. Ecco perché studiare il sentiment di un determinato asset aiuta il trader a capire se quell’asset sarà di tendenza o no, specialmente nel breve periodo.

Dash 2 Trade informa il trader di tutti i nuovi listing e attribuisce a ogni crypto appena uscita un punteggio da 1 a 100 in base a diversi parametri presi in considerazione. In questo modo il trader potrà subito sapere se si tratta di un progetto valido o se tira aria di scam.

Il token nativo dell’ecosistema si chiama D2T ed è attualmente in prevendita a 0,0513 USDT. Questo valore aumenterà man mano che la prevendita avanza.

IMPT

IMPT è un altro progetto che non sembra risentire minimamente degli scombussolamenti del mercato. Si tratta di una piattaforma attiva nel mercato della compensazione dei crediti di carbonio.

Questo è un mercato promettente, ricco, ma anche opaco e non esente da frodi. IMPT introduce la blockchain assicurando trasparenza e facilità di accesso.

Finora aziende e individui hanno trovato grande difficoltà a entrare in questo mercato e soprattutto le persone non sono mai state incentivate a farlo. Con IMPT l’accesso viene enormemente facilitato e tutti ricevono anche un incentivo economico a partecipare.

Senza contare il beneficio apportato all’ambiente: il progetto consiste nel tokenizzare i crediti di carbonio (che corrispondono a CO2 reale) che diventano NFT. Gli utenti possono ottenerli e poi bruciarli, il che si traduce nell’eliminazione effettiva di anidride carbonica.

Sono coinvolte nel progetto oltre 25.000 aziende di tutto il mondo che hanno accettato di devolvere parte del ricavato in iniziative sostenibili e di premiare gli utenti con un cashback in IMPT.

IMPT è il token nativo di questo progetto e si trova in prevendita oggi a 0,023 dollari, un valore che aumenterà quando la prevendita passerà alla fase successiva.

RobotEra

RobotEra è un altro progetto in prevendita nato in pieno bear market ma, ciononostante, procede in modo spedito perché gli investitori intravedono grandi potenzialità.

Si tratta di un metaverso popolato da robot che non sono altro se non avatar degli utenti. Il metaverso/gioco è simile a The Sandbox, uno dei progetti più noti e di successo nel settore.

All’interno di RobotEra gli utenti possono creare terreni e ogni sorta di infrastrutture: case, musei, discoteche, casinò, possono partecipare a eventi di ogni tipo, non c’è limite.

Tutte queste risorse che vengono via via create sono NFT e possono poi essere monetizzate utilizzando il token nativo TARO.

TARO in questo momento è in prevendita e vale 0,020 USDT. Nella fase successiva della prevendita il valore salirà a 0,025 USDT.

Conclusione

In questo bear market che sembra non finire mai abbiamo assistito al crollo del valore della maggior parte delle criptovalute, bitcoin in testa, e al collasso di alcuni dei maggiori player del settore come Terra Luna e, recentemente, l’exchange FTX.

Nonostante queste turbolenze che scuotono il mercato, continuano a nascere progetti che danno risposte concrete a esigenze di trader e utenti e che, pertanto, proseguono il loro cammino anche in condizioni difficili.

Tra i progetti principali di cui abbiamo parlato in questo articolo ci sono Dash 2 Trade, IMPT e il metaverso RobotEra.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium