/ Sport

Sport | 02 dicembre 2022, 07:00

Nel 2024 il Tour de France terminerà a Nizza!

L’annuncio ieri: per la prima volta nella sua storia l’ultima tappa della “grande boucle” non giungerà a Parigi. Una forte ricaduta economica e mediatica

© A.S.O. / Pauline Ballet

© A.S.O. / Pauline Ballet

La notizia era nell’aria e Montecarlonews l’aveva anticipata lo scorso 10 giugno 2022 (clicca qui ), ora ha i crismi dell’ufficialità.
Nel 2024, ha annunciato Christian Estrosi, Nizza ospiterà l’ultima tappa del Tour de France e l’ultima frazione della “grande boucle” non sarà una passerella, ma una cronometro che potrebbe anche sconvolgere la classifica generale.

Dal 1905, il Tour de France è sempre arrivato a Parigi (nel 1903 e nel 1904, per le sue prime 2 edizioni, era arrivato ad Avray nella periferia di Parigi): nel 2024, con la capitale che ospiterà i giochi olimpici, doveva necessariamente essere un’altra località la sede dell’ultima tappa della 111ma edizione della “corsa in giallo”.



Nizza l’ha spuntata su un’agguerrita concorrenza a riprova che la città e il suo e il suo territorio offrono tutte le condizioni per ospitare questo straordinario evento.
Il Tour de France è il terzo evento sportivo al mondo dopo le Olimpiadi e la Coppa del Mondo di calcio e, quindi, il 1° evento sportivo mondiale che si svolge tutti gli anni.
Notevole la copertura mediatica. Il Tour è trasmesso in 190 Paesi da 80 canali televisivi, è seguito da una platea di 3,5 miliardi di spettatori in tutto il mondo e ospita lu8ngo la sua strada non meno di 12 milioni di spettatori.

Eccezionali i vantaggi economici e mediatici, occorre infatti tenere conto che:

  • Nel 2013 600 milioni di spettatori in tutto il mondo hanno seguito la cronometro di Nizza;
  • Nel 2020, in occasione del Grand Départ da Nizza, è stato toccato il record di 6,3 milioni di spettatori su France TV la domenica per la seconda tappa.

L'arrivo del Tour de France attira una media di 4 milioni di telespettatori con uno share del 38,2% per France TV.
Il picco di pubblico al momento dell'arrivo supera spesso i 7 milioni di spettatori in Francia e raggiunge i 58 milioni di ore viste in tutto il mondo.

Sotto il profilo economico la ricaduta è:

  1. Da 30 a 60 milioni di euro per un grand départ
  2. Da 8 a 15 M milioni di euro per l’arrivo di una tappa intermedia.


Il rapporto tra Nizza e il Tour de France, del resto, è sempre stato molto stretto: la città dal 1906 ha ospitato 37 volte una tappa del Tour compresi i due Grand Départ del 1981 e del 2020.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium