/ Eventi

Eventi | 28 marzo 2023, 14:51

Due prime mondiali e la musica americana del XX secolo chiudono il quarto e ultimo weekend del Printemps des Arts

Il prezzo dei biglietti varia da 20 a 40 euro; entrata gratuita per i bambini fino ai 12 anni.

Due prime mondiali e la musica americana del XX secolo chiudono il quarto e ultimo weekend del Printemps des Arts

L’apertura dell’ultimo weekend del Printemps des Arts giovedì 30 è dedicata ad un portrait di Arthur Rimbaud  di grande forza poetica: la pianista Camille Taver improvvisa al pianoforte in alternanza alla lettura, da parte dell’attore Laurent Stocker, di alcune citazioni dal libro «Rembaud le fils» di Pierre Michon. 

Venerdì 31 ritroviamo Stocker come voce recitante della nuova opera in prima assoluta di François Meïmoun “Antigone”, commissionata dal Printemps des Arts e affidata all’Orchestre Philharmonique di Monte-Carlo diretta da Lio Kuokman. Ad incorniciare questa nuova opera, la musica americana di Charles Ives e Aaron Copland. Si tratta di due partiture, eseguite entrambe nel 1946, che costituiscono due capisaldi della musica americana. Nella prima «Unanswered Question» l’orchestra d’archi esegue in sordina un corale lento su cui si leva il suono ostinato della tromba, un’opera atemporale che si presta a infinite possibilità di ascolto e interpretative.  La seconda, la «Sinfonia n. 3» è un’opera di grandi proporzioni che tesimonia lo «spirito euforico del dopoguerra» come spiega lo stesso Copland.

Al quartetto d’archi del XX e XXI secolo sono dedicati i concerti di sabato 1 aprile (ore 15.00) e di domenica 2 aprileper la chiusura del festival (ore 18.00) con una formazione cameristica di rilievo internazionale, il Quartetto Diotima. Le partiture in programma di Bartók, Ligeti, Reich sono un viaggio attraverso la ricchezza delle prolifiche tendenze artistiche che attraversano oltre un secolo di storia, evocative ora delle laceranti tensioni della Seconda Guerra mondiale e della Shoah ora della proprompente vitalità dei valzer viennesi. Inoltre, nell’ambito del concerto di sabato, sarà possibile ascoltare in prima assoluta, il quartetto “Extasis” di Philippe Schoeller, commissionato dal Printemps des Arts. Lo stile di Schoeller, particolarmente sensibile ai suoni della natura, crea una pagina che attinge alle fragilità dell’animo umano.

Il concerto di sabato sera è dedicato alla musica americana del XX secolo con pagine di Elliott Carter e Steve Reich. Entrambi newyorkesi con radici estetiche differenti (accademico il primo e minimalista e popolare il secondo) ma con il comune interesse di sondare le possibilità timbriche e tecniche degli strumenti e capaci di scrivere pagine di ricche di humour e di scoppiettante vitalità.

 

PRINTEMPS DES ARTS 2023

PROGRAMMA

 

GIOVEDÌ 30 MARZO

20.00 – Lettura in musica

Théâtre Princesse Grace  

 

Pierre Michon (1945-), Rimbaud le fils (extraits)

© Éditions Gallimard

 

Laurent Stocker, voce recitante (membro della Comédie Française)

Camille Taver, pianista improvvisatore  

 

VENERDÌ 31 MARZO

18.30 – Incontro con François Meïmoun, moderatore con Tristan Labouret, musicologo

Club des résidents étrangers de Monaco

 

20.00 – Concerto

Auditorium Rainier III

 

Charles Ives (1874-1954), The Unanswered Question

François Meïmoun (1979-), Antigone, opera per voce recitante e orchestra su un testo di Géraldine Aïdan (prima assoluta commissionata dal Printemps des Arts de Monte-Carlo)

©Éditions Durand 

Aaron Copland (1900-1990), Symphonie no 3

1. Molto moderato

2. Allegro molto

3. Andantino quasi allegretto

4. Molto deliberato – Allegro risoluto

 

Laurent Stocker, voce recitante

Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo

Lio Kuokman , direzione

 

SABATO 1 APRILE

15.00 – Concerto 

Théâtre des Variétés

György Ligeti (1923-2006), Quatuor à cordes no 1 « Métamorphoses nocturnes »

Philippe Schoeller (1957-), Extasis, per quartetto d’archi (prima esecuzione assoluta commissionata dal Printemps des Arts de Monte-Carlo)

©Éditions Musicales Artchipel

Béla Bartók (1881-1945), Quatuor à cordes n6 en ré majeur, Sz. 114

 

Quatuor Diotima

 

18.30 – Conferenza

Société nautique de Monaco, Salle d'honneur

« Steve Reich, musicista innovatore e tradizionale» con Arnaud Merlin, produttore  France Musique et Bruno Mantovani, direttore artistico

 

20.00 – Concerto

Auditorium Rainier III

 

Elliott Carter (1908-2012), Gra pour clarinette seule

Steve Reich (1936-), Cello Counterpoint pour violoncelle amplifié et bande multicanal

Elliott Carter (1908-2012), A Mirror on Which to Dwell, six poèmes d’Elizabeth Bishop, pour soprano et orchestre de chambre

Steve Reich (1936-), City Life, pour ensemble

 

Ensemble TM+

Laurent Cuniot, direzione

 

DOMENICA 2 APRILE

18.00 – Concerto di chiusura  

Musée océanographique

 

György Ligeti (1923-2006), Quatuor à cordes no 2

Béla Bartók (1881-1945), Quatuor à cordes n1 en la mineur, op. 7, Sz. 40

Steve Reich (1936-), Different Trains, pour quatuor à cordes et bande magnétique

 

Quatuor Diotima

 

Modalità di prenotazione e di acquisto dei biglietti:

Il prezzo dei biglietti varia da 20 a 40 euro; entrata gratuita per i bambini fino ai 12 anni. 

biglietti di 10 euro per giovani dai 13 ai 25 anni. Per gruppi biglietti ridotti.

 

FESTIVAL PRINTEMPS DES ARTS DE MONTE-CARLO

12 avenue d’Ostende MC 98000 Monaco, tel + 377 98 06 28 28; Printempsdesarts.mc

 

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium