Eventi - 06 giugno 2024, 08:25

Nuova passeggiata C@p'tivante presso il Castello di Roquebrune-Cap-Martin (VIDEO)

Un'esperienza immersiva per vivere la storia del meraviglioso paese

Nuova passeggiata C@p'tivante presso il Castello di Roquebrune-Cap-Martin (VIDEO)

La città di Roquebrune-Cap-Martin lancia una nuova edizione delle sue passeggiate c@p'tivantes “sulle orme di Augustin Grimaldi” presso il castello, offrendo un'immersione nella storia di tre signorie: i Conti di Ventimiglia, la Repubblica di Genova e la famiglia Grimaldi di Monaco. Utilizzando i loro smartphone, i visitatori possono scoprire perché e come hanno difeso il loro territorio e il loro potere. Li attendono video narrativi, ricostruzioni in 3D e misteriosi enigmi. 

Un'esperienza interattiva e coinvolgente

Progettata per valorizzare e promuovere il patrimonio culturale di Roquebrune-Cap-Martin, questa passeggiata utilizza le moderne tecnologie per offrire un'esperienza unica. Patrick Cesari, sindaco di Roquebrune-Cap-Martin, spiega: “Sono orgoglioso di presentare questa passeggiata che permette ai visitatori di scoprire il castello attraverso video narrati e ricostruzioni in 3D.

Questa passeggiata offre ai visitatori un'opportunità unica di scoprire dodici punti di interesse eccezionali, evidenziati attraverso video narrati. Questi video, della durata di circa 1 minuto e 30, combinano ricostruzioni in 3D, filmati d'archivio, aneddoti storici e indovinelli per svelare l'affascinante storia del castello e delle signorie che si sono contese l'edificio.

In tutte le sale, i visitatori possono esplorare questi punti di interesse attraverso una dozzina di pannelli interpretativi. Ogni pannello è accompagnato da una foto, un testo esplicativo, un chip NFC o un codice QR che consente agli utenti di accedere a contenuti arricchiti e accattivanti utilizzando il proprio smartphone.

Per garantire la massima accessibilità ai visitatori internazionali, le passeggiate c@p'tivantes sono disponibili in tre lingue: francese, inglese e italiano. Questa iniziativa permette a tutti di approfittare di questa esperienza coinvolgente, indipendentemente dal paese di origine o dalla lingua madre. 

Una collaborazione di alto livello

Roquebrune Cap Martin ha una storia millenaria e la città ha voluto raccontare il suo patrimonio per farlo conoscere meglio. Queste passeggiate c@ptivanti vogliono essere anche uno strumento di condivisione delle conoscenze accessibile a tutti. Questo progetto innovativo è stato guidato da Anne-Hélène MAZZONI, direttrice dell'Ufficio del Turismo, Christine DIDIER, storica della città responsabile del Patrimonio e della Cultura, e Stéphanie DEHAY, direttrice della Comunicazione, in collaborazione con Edikom.

È stato necessario un anno di lavoro per produrre ciascuno di questi video, che offrono un resoconto storico preciso basato su ricerche rigorose condotte negli archivi municipali del comune e presso istituzioni culturali francesi e straniere come gli Archivi del Palazzo del Principe di Monaco, gli Archives 06, Le fond Régional e il Municipio di Monaco.

Estendete la vostra esperienza con le altre due passeggiate c@pt'vantes 

La Città propone anche altri due percorsi immersivi, in francese, inglese e italiano, che mettono in luce il patrimonio della Città e le personalità emblematiche che vi hanno vissuto o soggiornato.

    - Sulle orme di Romain Gary nel Village, 

    - sulle orme di Winston Churchill a Cap-Martin 

Adotta un monumento: il progetto educativo, al castello entro il 2025

L'avventura non si ferma qui, perché il Municipio propone che il castello venga adottato dalla scuola di Ratoau nell'ambito del progetto didattico “Adotta un monumento”. Il progetto è rivolto alle classi CM1 e CM2. L'idea è quella di adottare il monumento più vicino alla scuola in modo che gli alunni possano scoprirlo e farlo proprio. Dal settembre 2022, gli alunni visitano regolarmente il sito del monumento che hanno adottato, giocando a fare i mini-archeologi. In classe vengono organizzati laboratori, come la misurazione del monumento, la produzione di documentazione e la preparazione di testi per promuovere il sito. È una grande opportunità per riflettere sul luogo e sullo scopo dell'edificio. Il processo di scoperta è completato da visite al sito, che consentono di confrontare e integrare i dati iniziali.

Questo progetto rafforza l'attaccamento delle giovani generazioni al patrimonio locale rendendo l'apprendimento interattivo e coinvolgente.

 

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

SU