Altre notizie - 27 giugno 2020, 07:00

Spiagge sicure: le misure adottate a Nizza

Mezzi marini, pattuglie sulle spiagge, pompieri e persino un elicottero: non mancano personale mezzi per assicurare la tranquillità e la sicurezza dei bagnanti

Spiaggia pubblica di Nizza

Spiaggia pubblica di Nizza

Nizza si è dotata di una particolare organizzazione per mettere a proprio agio turisti e cittadini ed anche per assicurare la piena scurezza, soprattutto nei luoghi più affollati e lungo le spiagge.

Le spiagge fruiscono della presenza di pompieri e di personale di sorveglianza, così come è assicurata, sul mare, la presenza costante di pattuglie della police municipale a bordo di uno zodiac, uno scooter da mare ed un’imbarcazione di intervento rapido.

La loro missione riguarda lo specchio d’acqua davanti alle spiagge: gli agenti fanno rispettare le ordinanze municipali nella fascia dei 300 metri delimitata dalle boe.

Effettuano, inoltre, missioni di soccorso e di controllo oltre che di supporto ai servizi di assistenza presenti sulle spiagge. Effettuano, infine, controlli sul rispetto delle convenzioni per quanto riguarda le spiagge private.

A loro volta i pompieri hanno a disposizione un elicottero.

Le spiagge sono tutte pienamente accessibili, occorre peraltro fare attenzione alle bandiere che sventolano e che sono importanti sotto il profilo della sicurezza:

  • Bandiera verde: presenza di sorveglianti e nessun problema per i bagnanti
  • Bandiera arancione: presenza di sorveglianti, ma qualche pericolo per i bagnanti
  • Bandiera rossa: divieto di nuoto

Il dispositivo 2020 é articolato intorno a 11 postes de surveillance et 1 centre d’intervention et de secours (C.I.S.), che sono dislocati nel modo seguente:

  • Carras;
  • Sainte Hélène;
  • Bambou;
  • Magnan;
  • Poincaré;
  • Forum;
  • Blue Beach;
  • Centenaire;
  • Beau-Rivage;
  • Ponchettes;
  • C.I.S. Tour Rouge (Port de Nice);
  • Félix Raynaud;


La presenza delle pattuglie in mare è assicurata dalle 9 alle 18,30.

Contemporaneamente è assicurata la pulizia continua del mare, nello specchio prospiciente le spiagge, le scogliere e i moli del porto.

Sono attive quattro imbarcazioni per la pulizia del mare: lo scorso anno vennero recuperate sei tonnellate di rifiuti e altrettanti lungo le spiagge, dove agiscono una cinquantina di addetti.

Sono stati posizionati contenitori per i rifiuti ed anche 280 posacenere per la raccolta dei mozzicono di sigarette.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

SU