Sport - 18 aprile 2021, 19:28

Stefanos Tsitsipas trionfa al Rolex Monte-Carlo Masters 2021

Mettendo in mostra il suo talento, il numero 5 del mondo ha fornito una solida prestazione per vincere in questo shock di nuova generazione contro il giovane russo

Stefanos Tsitsipas trionfa al Rolex Monte-Carlo Masters 2021

La vittoria di Stefanos Tsitsipas al Rolex Monte-Carlo Masters 2021 potrebbe annunciare una nuova era. Questa 114^ edizione prometteva di essere aperta, lo è stata. Con l'incoronazione di un vincitore senza precedenti. Il 22enne greco ha vinto il suo primo Masters 1000 battendo la testa di serie numero 6 il russo Andrey Rublev 6-3, 6-3 in 1h11.

40 anni dopo sua madre, Julia Salnikova, sotto la bandiera dell'Unione Sovietica, Stefanos Tsitsipas ha anche inciso il suo nome sulle targhe di marmo che adornano il Monte-Carlo Country Club.

Mettendo in mostra il suo talento, il numero 5 del mondo ha fornito una solida prestazione per vincere in questo shock di nuova generazione contro il giovane russo.

“Prima di tutto, vorrei ringraziare sinceramente il governo del Principe per il suo supporto, con l'istituzione di un protocollo sanitario basato su due centri di test PCR, che hanno effettuato quasi 2.000 test dal 2 aprile. Questo supporto logistico è stato essenziale per il buon svolgimento di questa 114a edizione, che ha richiesto un significativo lavoro a monte, anticipazione, consultazione e collaborazione tra le autorità monegasche e francesi, l'ATP e il M.C.C.C. Il successo del torneo è il risultato di questi sforzi collettivi e ne sono particolarmente felice. Sul lato del campo, con la grande vittoria di Stefanos Tsitsipas, ha dato nuova vita al tennis mondiale. Abbiamo potuto assistere ad alcune partite intergenerazionali molto belle. Con tre giovani giocatori negli ultimi quattro, i giovani stanno dando il loro segno al torneo. Con le loro capacità atletiche, tennistiche e mentali e anche grazie alla loro temerarietà, questa settimana sono riusciti a contrastare l'esperienza e la maestria di un Novak Djokovic (n. 1 al mondo) e di un Rafael Nadal (n. 3). Non sono rimasti impressionati dal record dei loro brillanti anziani e sono riusciti a scuotere la gerarchia grazie alla loro audacia e alla loro aggressività in campo ”. afferma Zeljko Franulovic che conclude: "L'appuntamento è già fissato per il prossimo anno, sperando che tutti gli appassionati di tennis possano ancora una volta vibrare con le gesta dei loro preferiti sul terreno del Monte-Carlo Country Club".

rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU